€ 8.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Uno, nessuno e centomila
Uno, nessuno e centomila(2017 - brossura)
€ 10.00 € 8.50
Disponibilità immediata
Uno, nessuno e centomila
Uno, nessuno e centomila(2013 - brossura)
€ 8.50 € 7.65
Disponibilità immediata solo 1pz.
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Uno, nessuno e centomila

Uno, nessuno e centomila

di Luigi Pirandello


Prodotto momentaneamente non disponibile

Trama del libro

Pubblicato nel 1927 è il romanzo più tipico di Pirandello, quello in cui meglio si manifesta il nucleo fondamentale di quel particolare sentimento della vita e della società che sta alla base di tutta la sua grande opera teatrale. Vitangelo Moscarda si convince improvvisamente che l'uomo non è "uno", ma "centomila"; vale a dire possiede tante diverse personalità quante gli altri gliene attribuiscono. Solamente chi compie questa scoperta diventa in realtà "nessuno", almeno per se stesso, in quanto gli rimane la possibilità di osservare come lui appare agli altri, cioè le sue centomila differenti personalità. Su questo ragionamento il tranquillo Gengé decide di sconvolgere la sua vita.

Tutti i libri di Luigi Pirandello

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 26 recensioni)

5.0Bello bello bello, 20-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei romanzi più belli del '900. Mostra il volto della relatività nei rapporti umani. Ogni uomo ci vede diversamente mai come noi pensiamo e ci ritroviamo ad avere nuovi volti. Volti che non ci sentiamo cuciti addosso e che ci disorientano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Pirandello, 15-04-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
"Uno, nessuno e centomila" è uno dei libri più famosi di Pirandello. Il protagonista, Vitangelo Moscarda, è un uomo comune e ordinario che vive di rendita grazie al lascito del padre. Un giorno, però, la moglie gli fa notare che il suo naso è leggermente storto e lui comincia ad avere una crisi di identità. Si rende conto che gli altri hanno un'immagine di lui completamente diversa da quella che lui immaginava, e vuole scoprire chi è veramente. Inizia così a cambiare il suo stile di vita, e ad esempio prima sfratta una famiglia per poi regalarle un nuovo appartamento. Finirà in un ospizio, dove finalmente si sentirà libero da ogni vincolo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un capolavoro, 11-04-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Le opere di Pirandello sono tutte dei piccoli capolavori, ma ritengo che questo sia uno dei più significativi. Rispecchia perfettamente quella sensazione che, almeno una volta nella vita, ognuno di noi prova: la percezione dell'io. Chi sono io? Come mi vedono gli altri? E se i vari io non coincidono qual è quello reale? Un viaggio nell'introspezione e nello stesso tempo nell'intricato tessuto della società mettendo in risalto come l'uomo sia un "animale" sociale, e il contesto influisca sulla nostra vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Uno, nessuno e centomila... E io?, 07-04-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Davvero una grande opera. Molto bella questa edizione. Il grande Pirandello riesce a calarti nel libro come un romanzo solo sa fare e ti fa proseguire in una autointrospezione che ti mette in seria discussione, arricchendo le tue giornate di riflessioni, spesso contorte ma a mio parere necessarie. L'inizio può sembrare lento ma il proseguo è apprezzabile. Il merito più grande è quello di aver centrato un tema che si faceva presente in quegli anni ma che è attualissimo. È difficile farne una critica negativa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Discutibile., 12-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggere questo libro non per piacere ma per dovere ha di certo influito su quello che è il mio giudizio finale in merito al suo contenuto. Pirandello però sovrasta ogni incertezza regalando una moltitudine di sfaccettature su quelle che sono le persone dentro e fuori di se! Uno, nessuno e centomila è l'esempio di come l'esteriorità non rispecchia del tutto il nostro io interiore, ma ne rende viva la sua esistenza!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Uno, nessuno e centomila (26)