€ 11.28€ 12.00
    Risparmi: € 0.72 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il nuovo venuto. Un'indagine del commissario Bordelli

Il nuovo venuto. Un'indagine del commissario Bordelli

di Marco Vichi


  • Editore: TEA
  • Collana: Teadue
  • Data di Pubblicazione: aprile 2006
  • EAN: 9788850211562
  • ISBN: 8850211562
  • Pagine: 429
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Firenze, dicembre 1965. Un uomo viene trovato ucciso nella sua abitazione: l'assassino gli ha conficcato un paio di forbici nella nuca. Del morto si conosce la professione, redditizia quanto disgustosa: era un usuraio e la gente, quasi a segnalarne l'estraneità, lo chiamava "il nuovo venuto". Da un primo sopralluogo non emergono indizi significativi. Sarà l'autopsia del medico legale Diotivede a offrire il primo tassello di un puzzle ancora tutto da costruire. Il commissario Bordelli, chiamato a far luce su un delitto che suscita in lui sentimenti contrastanti - il bisogno di far giustizia ma anche una profonda ostilità per la vittima - si appresta a iniziare un'indagine quanto mai ardua.

I libri più venduti di Marco Vichi

Tutti i libri di Marco Vichi

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il nuovo venuto. Un'indagine del commissario Bordelli acquistano anche Perché dollari? di Marco Vichi € 9.40
Il nuovo venuto. Un'indagine del commissario Bordelli
aggiungi
Perché dollari?
aggiungi
€ 20.68

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 4 recensioni)

4Prende il cuore...., 27-05-2016, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Buon libro scritto con soave nostalgia del passato. Dicembre 1965, Italia di un'altra epoca. Vichi tesse quest'indagine strizzando l'occhio a Simenon e a Mario Soldati. Il suo commissario Bordelli è personaggio d'altri tempi, ex partigiano con ricordi attivi, amico di una ex prostituta, fugge la città che trova rumorosa (sic), indaga con tranquillità e malcelato fastidio sull'omicidio di un usuraio. Gli fa da contorno una Firenze stranamente priva di turisti, ricordo che ce ne erano anche all'epoca. Libro malinconico e tenero, non adatto ai fruitori di noir sanguinolenti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Morte atroce, 18-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il nuovo venuto in città viene trovato morto. La città non sembra sconvolta visto che la professione dell'usuraio non è una di quelle amate dalla gente. Per Bordelli una brutta gatta da pelare e solo con l'aiuto anche del suo amico Diotivede riuscirà a sbrogliare questa difficile matassa. Un belllissimo libro
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un buon libro, 30-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro mi è stato regalato e non conoscevo l'autore e devo dire che si è rivelata una piacevole sorpresa. L'abientazione a Firenze, i flash back della guerra, le due indagini parallele, scritte senza eccessi, mi sono piaciute. Il commissario è una brava persona, di sani principi che merita di essere conosciuto di più. Infatti ho acquistato un altro libro della serie.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Il nuovo venuto, 01-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Mah, alla fine si è rivelato una mezza delusione. Il commissario Bordelli non è che sia male, ci sono tutti i personaggi che concorrono a farne un onesto romanzo poliziesco, una discreta trama per arrivare all'assassino e dei personaggi credibili che catturano l'attenzione del lettore. Che poi tutto questo venga ambientato nella Firenze del '65, lo sa solo l'autore. E' che sembra la sagra del luogo comune.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti