€ 8.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Memoriale del convento
Memoriale del convento(2017 - brossura)
€ 10.00 € 8.50
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Memoriale del convento
Memoriale del convento(2010 - brossura)
€ 9.00 € 8.46
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Memoriale del convento

Memoriale del convento

di José Saramago


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Edizione: 16
  • Traduttori: Desti R., Radulet C. M.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788807809996
  • ISBN: 8807809990
  • Pagine: 320

Trama del libro

Nel Portogallo del primo Settecento dominato da Inquisizione e auto da fé, incrociano i loro destini personaggi opposti e complementari: Giovanni V re di Portogallo, che per la grazia ricevuta di un erede avvia la faraonica costruzione del convento di Mafra; padre Bartolomeu Lourenco de Gusmào, che mescola scienza e misticismo nel progetto di vincere la gravità con una macchina per volare; Baltasar Mateus il Sette-Soli, ex soldato monco di una mano; Blimunda la Sette-Lune, giovane dotata di poteri occulti che a Baltasar si lega di tenacissimo amore; e il musicista Domenico Scarlatti. In questo prodigioso romanzo storico e d'invenzione, utopia e morte, riso e tragedia, affresco corale e struggente vicenda personale, immaginazione sfrenata e spirito critico si coniugano nella voce, ironica e compassionevole assieme, del narratore messo di fronte all'ipocrisia e all'arroganza dei tempi, ma anche ai primi sintomi di un rinnovamento sociale e culturale.

I libri più venduti di José Saramago

Tutti i libri di José Saramago

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 15 recensioni)

4.0Viaggio nel passato, 20-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La scrittura di Saramago è una delle più peculiari, coinvolgenti e complesse che io abbia mai letto. Non è semplice. Iniziare a leggere Memoriale del convento è un po' come entrare in un ambiente ricco, ricchissimo, denso, a cui il nostro occhio deve fare il callo per poter cogliere tutti gli elementi, perché non può bastare una lettura superficiale con Saramago, assolutamente no. Ogni frase, a volte ogni vocabolo utilizzato, ha un valore non da poco, e maschera uno stile affascinante, un uso disinvolto e non sempre aperto di un'ironia eccezionale, grazie alla quale la Storia viene reinterpretata, reinventata, ironizzata e un po' demitizzata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Domenico Scarlatti, 09-01-2012, ritenuta utile da 48 utenti su 54
di - leggi tutte le sue recensioni
Su questo libro è stato scritto il desiderabile e credo sia superfluo da parte mia aggiungere altre lodi, per quanto meritate. Basti dire che l'ho letto due volte, ho preso atto della sua torrenzialità narrativa e anche della sua difficoltà, cioè inserire un elemento fortemente fantastico in un contesto di storia patria trattato in modo puntuale.
La figura più originale, a mio avviso, è quella del clavicembalista Domenico Scarlatti, un colosso della musica barocca che tuttavia è assai più studiato ed eseguito di quanto non sia ascoltato. Egli, detto Monsignor Escarlata, fu davvero un visionario che preferì una vita quasi oscura in Spagna e Portogallo al rutilante ambiente napoletano, pur di seguire la sua inclinazione all'intimismo compositivo. La presenza di Scarlatti nel libro è, secondo me, il tocco più suggestivo dell'intera narrazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Memoriale del convento, 16-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il primo libro di Saramago a cui mi accosto. E non credo sia un libro da leggere sotto l'ombrellone. La scrittura originalissima permette di immedesimarsi a pieno coi pensieri dei personaggi e le considerazione dell'autore, ma, se non siete disposti ad una certa concentrazione, a volte, stanca. Insomma temo che un certo modo di scrivere "naif" possa soffocare un pò la trama che resta comunque molto suggestiva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Memoriale del convento, 14-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Una volta superate le prime cento pagine la lettura è in discesa. Spesso si devono ascoltare stucchevoli polemichette italiote, ogni volta che vengono annunciati i Nobel per la letteratura, riguardo al merito dei premiati. Spero che nessuno abbia più dubbi che la buonanima di Saramago quel premio se l'è meritato ampiamente; e se ancora ne aveste, di dubbi, leggetevi questo e statevi zitti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Memoriale del convento, 08-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Lettura intensa, lo stile di Saramago non è poprio il più semplice. La storia è basata su fatti storici realmente accaduti, che Saramago mescola molto abilmente con storie minori di personaggi di fantasia. Questo duplice livello della storia risulta moto intrigante e costituisce molto del fascino del libro. La lettura però, come ho già detto, risulta essere molto faticosa e lenta. La prosa è comunque sempre di livello molto elevato e risulta essere sempre gradevole. L'autore mescola poi anche il fantastico in questa storia di matrice storica, ottenendo un risultato di livello sicuramente molto elevato: direi quasi che nella cornice storia in cui viene inserito, il tema fantastico risulta quasi verosimile. Da leggere, con calma e pazienza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Memoriale del convento (15)