€ 5.99
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 23/28 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Memorie del sottosuolo
€ 8.55 € 9.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Memorie del sottosuolo
Memorie del sottosuolo(2014 - brossura)
€ 8.55 € 9.00
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Memorie del sottosuolo

Memorie del sottosuolo

di Fëdor Dostoevskij


  • Editore: Osimo Bruno
  • Traduttore: Osimo B.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2020
  • EAN: 9788831462167
  • ISBN: 8831462164
  • Pagine: 159
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus 18app o la Carta del docente

Trama del libro

«Questo romanzo breve potrebbe essere considerato la descrizione di un caso clinico con evidenti e variegati sintomi di persecuzione. Il mio interesse è limitato allo studio dello stile. I temi di Dostoevskij, i suoi stereotipi e le sue intonazioni sono presentati nel modo più vivido. È la quintessenza della dostoevsticità. La prima parte è composta da 11 piccoli capitoli, o sezioni. La seconda parte è lunga il doppio della prima ed è composta da 10 capitoli più lunghi con diversi incidenti e dialoghi. La prima parte è un monologo, ma un monologo che coinvolge ascoltatori immaginari. In tutta questa parte, l'uomo del sottosuolo, il narratore, si rivolge al pubblico, apparentemente filosofi alla buona, lettori di giornali e, come li chiama lui, "persone normali"» (Vladimir Nabokov).

Tutti i libri di Fëdor Dostoevskij

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 14 recensioni)

5L'edizione migliore, 21-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Questa è l'edizione che più mi piace. Credo che la traduzione che offre la Garzanti sia una delle migliori (io ho anche quella della Mondadori e non mi piace affatto). Che dire, Dostoevskij è Dostoevskij. Un libricino breve e profondo, un racconto in cui ci si identifica indubbiamente in Nasten'ka. Piccola, insicura, con tanta voglia di vita. Due mondi che si incontrano e si scontrano. Un carico di emozioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Memorie dal sottosuolo, 23-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Dostoevskij mostra un uomo impegnato in un lungo e tormentato discorso a proposito di sé: è un ritratto caratterizzato dai difficili rapporti che intrattiene con sé e con gli altri. Un insieme di pensieri che si avvolgono su loro stessi. Tutto questo viene raccontato con uno stile complesso e potente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Memorie del sottosuolo, 16-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Siamo in presenza, a mio avviso, del romanzo più personale, più privato, direi quasi più intimo della intera produzione letteraria di Fedor Dostoevskij. L'accuratezza lessicale con la quale Dostoevskij traccia il profilo psicologico dell'abitante del sottosuolo lascia davvero basiti, ci si lascia catturare e dal tono e tantopiù dal significato profondo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Memorie, 28-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
"Sono un uomo malato... Sono un uomo cattivo. Un uomo sgradevole. Credo di avere mal di fegato. Del resto, non capisco un accidente del mio male e probabilmente non so di cosa soffro. Non mi curo e non mi sono mai curato, anche se rispetto la medicina e i dottori. Oltretutto sono anche estremamente superstizioso; be' , almeno abbastanza da rispettare la medicina. (Sono abbastanza colto per non essere superstizioso, ma lo sono. ) Nossignori, non voglio curarmi per cattiveria. Ecco, probabilmente voi questo non lo capirete. "
Questo è l'inizio di un grande libro. Un uomo cattivo che scrive e racconta. Imperdibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Memorie dal sottosuolo, 31-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho incredibilmente odiato il protagonista di questa storia, troppo attaccato all'amarezza del passato e incapace di concedersi un pò di felicità, magari perchè l'infelicità è tutto ciò con cui ha convissuto per anni e cambiare (anche se in meglio) è sempre difficile. Forse farci odiare il protagonista era proprio l'intento dell'autore: è un monito, un avvertimento "guarda cosa succede a chi dimora nel risentimento". Un libro che consiglio di leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Memorie del sottosuolo (14)


Ultimi prodotti visti