€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Disponibilità immediata solo 2 pz.
Ordina entro 23 ore e 57 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 27 agosto Scopri come

Disponibile in altre edizioni:

Marinai perduti
€ 11.90 € 10.11
Disponibile dal 28 agosto 2019
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Marinai perduti

Marinai perduti

di Jean-Claude Izzo


Disponibilità immediata solo 2 pz.
  • Editore: E/O
  • Collana: Tascabili e/o
  • Traduttore: Doriguzzi F.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2012
  • EAN: 9788876417900
  • ISBN: 8876417907
  • Pagine: 249
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Marinai perduti è - tra quelli di Jean-Claude Izzo - il romanzo del Mediterraneo. Innanzitutto per i personaggi: il libanese Abdul Aziz, comandante di una nave condannata al disarmo; il greco Diamantis, suo secondo a bordo e poeta; il turco Nedim; le donne, Céphée, Melina, Aysel, Amina, Manette, Gaby, Lalla, amate, perse e cercate nei porti del nostro mare. Poi c'è Marsiglia, città di esuli, di meticci, dove ogni incontro è possibile. C'è la luce del Mediterraneo, la sua storia, le leggende, i miti, la tragedia. E il mare che intreccia i destini di questi personaggi. Solo i greci - pensa Diamantis - avevano tante parole per definirlo: "Hals, il sale, il mare in quanto materia. Pelagos, la distesa d'acqua, il mare come visione, spettacolo. Pontos, il mare spazio e via di comunicazione. Thalassa, il mare in quanto evento. Kolpos, lo spazio marittimo che abbraccia la riva, il golfo o la baia...".

I libri più venduti di Jean-Claude Izzo

Tutti i libri di Jean-Claude Izzo

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Marinai perduti e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Marinai e uomini sperduti, 02-09-2016
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi ha deluso in quanto l'autore ha giocato sugli stereotipi più comuni e negativi riguardanti i marinai: risse, donnacce, ubriacature, solitudine e ha tralasciato i racconti di mare che avrebbero reso questo libro una piacevole lettura sotto l'ombrellone. L'autore è bravo, infatti il libro scorre bene e ci sono frasi profonde e una interessante descrizione di Marsiglia. Purtroppo è presente una bestemmia che doveva essere omessa dal traduttore o dall'editore, non sono particolarmente devoto o religioso, ma è questione di buon gusto. Izzo rimandato a Settembre!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti