€ 17.86€ 19.00
    Risparmi: € 1.14 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:

Disponibile in altre edizioni:

La donna giusta
La donna giusta(2009 - brossura)
€ 12.22 € 13.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La donna giusta

La donna giusta

di Sándor Márai


  • Editore: Adelphi
  • Collana: Biblioteca Adelphi
  • Edizione: 13
  • Traduttori: Sgarioto L., Sándor K.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2004
  • EAN: 9788845918728
  • ISBN: 8845918726
  • Pagine: 444
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un pomeriggio, in una elegante pasticceria di Budapest, una donna racconta a un'altra donna come un giorno, avendo trovato nel portafogli di suo marito un pezzetto di nastro viola, abbia capito che nella vita di lui c'era stata, e forse c'era ancora, una passione segreta e bruciante, e come da quel momento abbia cercato, invano, di riconquistarlo. Una notte, in un caffè della stessa città, bevendo vino e fumando una sigaretta dopo l'altra, l'uomo che è stato suo marito racconta a un altro uomo come abbia aspettato per anni una donna che era diventata per lui una ragione di vita e insieme "un veleno mortale", e come, dopo aver lasciato per lei la prima moglie, l'abbia sposata - e poi inesorabilmente perduta. All'alba, in un alberghetto di Roma, sfogliando un album di fotografie, questa stessa donna racconta al suo amante (un batterista ungherese) come lei, la serva venuta dalla campagna, sia riuscita a sposare un uomo ricco, e come nella passione possa esserci ferocia, risentimento, vendetta. Molti anni dopo, nel bar di New York dove lavora, sarà proprio il batterista a raccontare a un esule del suo stesso paese l'epilogo di tutta la storia. Al pari delle "Braci" e di "Divorzio a Buda", questo romanzo appartiene al periodo più felice e incandescente dell'opera di Márai, quegli anni Quaranta in cui lo scrittore sembra aver voluto fissare in perfetti cristalli alcuni intrecci di passioni e menzogne, di tradimenti e crudeltà, di rivolte e dedizioni che hanno la capacità di parlare a ogni lettore.

I libri più venduti di Sándor Márai

Tutti i libri di Sándor Márai

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La donna giusta acquistano anche Quoi? L'éternité di Marguerite Yourcenar € 11.09
La donna giusta
aggiungi
Quoi? L'éternité
aggiungi
€ 28.95

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La donna giusta e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4 (4.3 di 5 su 6 recensioni)

4Bellissimo libro, 24-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Quello che mi ha colpito, al di là della grande abilità narrativa nel descrivere sentimenti come passione, gelosia, verità taciute, sono i momenti di riflessione sulla felicità, la passione, la capacità di essere felici per ciò che si è e si ha. Ecco allora l'inabilità o la paura di amare e farsi amare, il senso di povertà nella ricchezza, che obbliga ad avere altro per riempire un vuoto, l'incapacità di essere contenti perché la felicità è sempre un passo avanti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Un occasione persa, 24-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Appena l'ho finito la prima cosa che ho pensato è stata: finalmente! Eppure era partito veramente bene! Mi sono piaciute tantissime le descrizioni che l'autore fa, più che dei luoghi, dell'essere dei personaggi; riesce a descrivere stati d'animo e sfumature delle persone che nel momento in cui le leggi ricolleghi a qualcuno che conosci ma i cui atteggiamenti non sei mai riuscito a definire e lui ti fornisce le parole migliori per farlo. Tutto questo almeno nella prima parte. Dopo diventa ripetitivo, anche se ogni racconto fornisce elementi nuovi e nuovi punti di vista alla storia e mi è piaciuta l'idea dei racconti da parte dei diversi personaggi, secondo me c'è un eccessivo divagare e soffermarsi su elementi troppo marginali che ti portano a sperare solo che il libro finisca... Forse due stelle sono poche ma tre sono troppe!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5L'amore infelice di Marai, 10-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche in questo romanzo Marai si inoltra nel mistero dell'amore, facendo raccontare la stessa vicenda ai suoi stessi protagonisti, quindi da personalità con caratteristiche sociali, morali, culturali diverse. La moglie borghese tradita, il marito che vive una passione contrastata per la cameriera, e quest'ultima che vive questa storia anche come una sorta di "vendetta", di riscatto sociale, ma uscendone alla fine anche lei sconfitta. Come tutte le storie d'amore di Marai, anche questa è una storia infelice, ma nei protagonisti non vi ne' rimpianto ne' rimorso: le azioni dettate dall'amore e dalla passione sono inevitabili. Una lettura che richiede concentrazione per adattarsi alle diverse tipologie psicologiche dei personaggi ma ne vale assolutamente la pena: offre diversi spunti di riflessione che aiutano a comprendere l'animo umano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Esiste la donna giusta?, 07-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro decisamente impegnativo, la cui lettura diventa quasi una sfida, un'impresa. Alla fine, però, si viene ripagati dell'impegno e ci si rende conto di aver letto un romanzo assolutamente fantastico. Il libro contiene parti molto lente, a volte monotone e si arriva a pensare che potrebbero essere tralasciate, che potevano essere omesse dall'autore. A romanzo finito, però, si arriva a capire che ogni parola ha motivo di essere stata scritta, che niente è eccessivo o inutile, ma che tutto serve per meglio far capire al lettore la vera intensità del contenuto. Bel libro, leggetelo. Un consiglio: non lasciatevi fermare da certi tratti monotoni. Andate avanti e alla fine capirete che ne è valsa la pena.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La donna giusta, 19-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La prosa magmatica, ma sempre chiara, è sempre ciò che distingue questo autore dagli altri. Esonda attraverso tre lunghi monologhi "a staffetta" dei personaggi coinvolti da amori a cerniera, che sono sempre asimmetrici, squilibrati, precari.
Impegnativo, faticoso al limite dell'estenuazione, ma bellissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La donna giusta (6)


Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti