€ 19.00€ 20.00
    Risparmi: € 1.00 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

La piega. Leibniz e il barocco

di Gilles Deleuze

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Consacrato a Leibniz, ma dedicato a investigare i più diversi aspetti della cultura barocca, dall'estetica alla metafisica, dal costume alla pittura, questo libro cerca di definire, attraverso la metafora della "piega", il costituirsi dell'anima e dell'esperienza moderna. La piega ha sempre caratterizzato l'arte, ma caratteristico del Barocco è replicarla all'infinito. Se la filosofia di Leibniz è filosofia barocca per eccellenza è perché in essa tutto si spiega, si dispiega, si ripiega. Per scoprire l'essenza del neobarocco moderno Deleuze segue la storia della piega infinita in tutte le manifestazioni artistiche: nella poesia di Mallarmé, nel romanzo di Proust, nell'opera di Michaux, nella pittura di Hantaï.

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Vi soddisferà, 04-01-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Un testo illuminante, anche se (o forse proprio perchè) a tratti oscuro, per capire tra le altre cose il senso di un fenomeno culturale, di una "logica culturale" su cui si è parlato (abusivamente) a lungo, e che è stata poi messa da parte: sto parlando del famigerato "postmodernismo", che presenta innumerveoli analogie col Barocco. "La Piega" è anche un testo di "metafisica": nella teoria delle monadi mutuata da Leibniz si colgono diversi collegamenti a concetti della scienza, scienza che da lì viene (dalla filosofia e dalla metafisica) ma che se lo scorda. Il prospettivismo della monade, inoltre, potrebbe aiutarci molto, oggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO