€ 3.90
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 8 ore e 2 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 25 settembre Scopri come

Disponibile in altre edizioni:

Il piacere
Il piacere(2016 - brossura)
€ 11.00 € 7.15
Disponibilità immediata
Il piacere
Il piacere(2008 - brossura)
€ 7.00 € 6.72
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il piacere

Il piacere

di Gabriele D'Annunzio


Disponibilità immediata solo 1pz.
  • Editore: Newton Compton
  • Collana: I MiniMammut
  • A cura di: G. Oliva
  • Data di Pubblicazione: maggio 2014
  • EAN: 9788854165113
  • ISBN: 8854165115
  • Pagine: XVIII-268
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Ritenuto da molti contemporanei il primo romanzo moderno, rivelatosi sicuramente il capolavoro di D'Annunzio, "Il piacere" suscitò grande scandalo all'epoca della sua pubblicazione (1889). La figura di Andrea Sperelli, incarnazione perfetta del dandy che ad ogni senso etico, ad ogni autentico valore antepone il solo gusto estetico, rappresenta l'uomo "senza centro" che ha perso la propria identità inseguendo un ideale di bellezza effimero e illusorio. Sullo sfondo della Roma umbertina, Sperelli si muove tra alcove e duelli, salotti e mondanità, diviso tra un amore sensuale e uno spirituale. Nel suo spietato spirito analitico, nella sua debolezza morale si riconosce in qualche modo l'autore che, grazie a queste pagine in cui si alternano dinamicamente presente e passato, realtà e memoria, si affianca ai grandi narratori europei del suo tempo.

I libri più venduti di Gabriele D'Annunzio

Tutti i libri di Gabriele D'Annunzio

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il piacere acquistano anche La coscienza di Zeno. Ediz. integrale di Italo Svevo € 3.90
Il piacere
aggiungi
La coscienza di Zeno. Ediz. integrale
aggiungi
€ 7.80

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il piacere e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 12 recensioni)

4Capolavoro, con qualche piccola pecca, 19-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Letto durante il liceo su consiglio del professore d'italiano, inizialmente mi era sembrato una tortura per via delle esasperanti descrizioni di ambientazioni e stati d'animo. Andando avanti con la lettura (ed eventualmente anche rileggendolo una seconda volta) però il personaggio di Andrea Sperelli coinvolge e si riesce a comprenderne le azioni, anche se possono parere discutibili agli occhi della morale corrente.
Non è un libretto da spiaggia per chi cerca qualcosa di poco impegnativo, ma se piace lo stile dannunziano non potrà che essere apprezzato.
D'altronde, chi non ha mai sognato di vivere un'avventura galante con un giovane avvenente e trasgressivo come lui nell'affascinante Roma dell'epoca? C'è chi lo ammetterà, e chi mente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Piacere estetico ma senza sostanza, 24-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Opera scritta dal celebre Gabriele d'Annunzio, che narra delle avventure del nobile, mondano Andrea Sperelli, giovane che nasconde in realtà l'alter ego di d'Annunzio stesso, attraverso il quale lo scrittore narra la società aristocratica romana. Un libro che ricerca perdutamente e instancabilmente la raffinatezza e il gusto nell'esposizione, dimenticandosi però del valore del contenuto, prediligendo quello della forma. La lettura scorre veloce ma non lascia niente al lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Non lo consiglio, 04-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
D'Annunzio è stato certamente il più grande romanziere dell'estetismo italiano. Solo che i suoi libro o piacciono o no. In questo caso il libro è pessimo. La trama è banale e scontata, le avventure di Andrea Sperelli, sembrano quelle di un uomo privo di qualsiasi sensibilità, un pessimo modello da seguire
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Nobiltà solo a parole, 20-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia e i personaggi sono un po' stereotipati: un ricco giovane, delle mogli innamorate altrui, gli amici e i godimenti della vita agiata romana di fine Ottocento. Alla regia D'annunnzio che riempie i capitoli di dettagli su costume, mode, modi e tutto il superfluo che riempiva l'esistenza dei "migliori" dell'epoca. Bella la loro vita ma superficiale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il piacere, 26-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Andrea Sperelli, il protagonista di questo romanzo di D'Annunzio, è un nobile che sta attendendo l'amata (almeno in un tempo recente) , l'affascinante Elena Muti. E un libro incentrato sulla forza ambigua del ricordo, delle rimembranze. Romanzo dell'impossibilità, si distingue dalla maggior parte dei lavori letterari di quel tempo per il linguaggio fortemente aulico e di estrema classe.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il piacere (12)


Ultimi prodotti visti