€ 17.57€ 18.50
    Risparmi: € 0.93 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Ordina entro 44 ore e 51 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 18 maggio. Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il suo peggior nemico

Il suo peggior nemico

di Veit Heinichen

  • Editore: E/O
  • Collana: Noir mediterraneo
  • Traduttore: Montis S.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2013
  • EAN: 9788866324188
  • ISBN: 8866324183
  • Pagine: 329
  • Formato: brossura
22° in Gialli
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Alle sei e mezzo di un mattino di inizio estate una telefonata sveglia il commissario Laurenti: sopra Aurisina, un paese sul Carso, è appena esploso un piccolo aeroplano. Il pilota e unico passeggero è il sessantasettenne Franz Xaver Spechtenhauser, un facoltoso imprenditore nonché senatore per diversi anni a Roma come rappresentante della Südtiroler Volkspartei. Tracce di esplosivo rinvenute sui resti del Cessna bimotore fanno supporre presto a Laurenti che si tratti di un omicidio. E quando, proprio durante le esequie del senatore Spechtenhauser, un portavalori viene assaltato sulla A4, nel placido Nordest gli eventi iniziano a susseguirsi a un ritmo un po' troppo vorticoso. Un nuovo caso per Proteo Laurenti e le sue due colleghe, Xenia, commissario della località balneare di Grado, e Ziva Ravno, promossa alla carica di procuratore a Zagabria.

I libri più venduti di Veit Heinichen

Vedi tutti

Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Grande delusione, 25-01-2016
di - leggi tutte le sue recensioni
È il terzo libro di questo Autore che leggo e, a differenza degli altri due, non mi è proprio piaciuto. È pesante, difficile da leggere, pieno di particolari inutili ripetuti più e più volte, di ardua digeribilità. Il finale è facilmente intuibile, ma anche quello arriva con una valanga di minuzie che fanno perdere il filo della storia, tanto da dovere, ogni tanto, tornare indietro di qualche pagina. Peccato, perché il protagonista, sempre il solito commissario Proteo Laurenti, resta comunque un personaggio originale e simpatico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO