€ 8.64€ 9.00
    Risparmi: € 0.36 (4%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Teresa Raquin

Teresa Raquin

di Émile Zola


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Edizioni Clandestine
  • Traduttore: Papin J.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2014
  • EAN: 9788865965160
  • ISBN: 8865965169
  • Pagine: 236
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Capolavoro del realismo francese, Teresa Raquin, scritto da Zola nel 1867, fu definito dallo stesso scrittore un romanzo-studio "psicologico e fisiologico", per la complessità dei suoi personaggi. Una storia incredibilmente attuale di adulterio, tradimento, omicidio, doppio suicidio, il perfetto ritratto di tutto ciò che conduce alla totale degradazione sociale: "Ho scelto dei personaggi completamente sopraffatti dai nervi e dal sangue, privi di libero arbitrio, spinti ad agire nella vita dalla fatalità della carne. Teresa e Lorenzo sono degli animali travestiti da esseri umani: nient'altro. Ho cercato di seguire da vicino, in questi animali, il lavorio sordo della passione, la spinta dell'istinto, le turbe cerebrali sopravvenute in seguito a una crisi nervosa ". Il dramma interiore dei protagonisti, Teresa e Lorenzo, spinti dalla passione a un atto estremo, non si manifesta solo psicologicamente, con le loro angosce e le loro paure, ma anche fisicamente, con la ferita, inflitta a Lorenzo da Camillo prima di morire, che si rivela un indelebile marchio di Caino...

I libri più venduti di Émile Zola

Tutti i libri di Émile Zola

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Teresa Raquin acquistano anche Caino di Friedrich Koffka € 8.64
Teresa Raquin
aggiungi
Caino
aggiungi
€ 17.28

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Teresa Raquin e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

5Uno dei pochi romanzi classici davvero splendido , 24-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi sono imbattuta in questo libro per caso. Un giorno mettendo ordine tra i romanzi, l'ho trovato e subito mi ha incuriosito anche se non ho mai amato i grandi classici. Ho iniziato a leggerlo e ho notato un linguaggio molto semplice, comprensibile in più la storia era così avvincente che son rimasta attaccata al libro! Emile Zola narra la storia di Teresa, una ragazza che vive in una merceria con la zia e il cugino malaticcio Camillo. Il matrimonio tra i cugini è inevitabile ma tutto viene stravolto da Lorenzo, grande amico di Camillo, che vedendo Teresa ne resta attratto così inizia a frequentarla di nascosto. Il loro amore non può sbocciare perchè c'è Camillo come incomodo, così organizzano l'omicidio e durante una gita al fiume, Lorenzo annega Camillo procurandosi l'alibi che aveva fatto di tutto per salvarlo. La madre di Camillo dopo la notizia muore spiritualmente ma accetta l'amore tra i due giovani che poi si sposano. Il loro amore può quindi sbocciare ma iniziano a "vedere" il fantasma di Camillo che li perseguita, si allontanano ed iniziano ad odiarsi. Con il progredire della malattia, la vecchia diventa sempre più paralitica e capisce dai litigi degli amanti che loro avevano architettato la morte del suo adorato figlio. Lorenzo e Teresa sono di fronte ad una rottura completa, ma una sera, consapevoli dei loro errori, Lorenzo e Teresa si uccidono, sotto lo sguardo soddisfatto per la vendetta desiderata e ottenuta della zia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Storia di rimorsi, 25-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi sono imbattuta in questo libro per caso, nella libreria di casa. Non so perché l’ho scelto, visto che la copertina era grigia come quella di tutti gli altri libri, ma non mi sono affatto pentita. Il romanzo mi è piaciuto davvero tanto per lo studio psicologico dei personaggi. I due innamorati decidono di eliminare il marito di lei per poter vivere assieme, ma dopo questo delitto, distrutti dal senso di colpa, scopriranno di non sopportarsi più, di non volersi, di odiarsi. Perché tutto gli ricorda ciò che hanno compiuto. Vivono con la madre dell’uomo che hanno ucciso, e che ha tragicamente scoperto ciò che hanno fatto, ma non può reagire, intrappolata da una malattia che la rende muta e immobile. Un romanzo doloroso che analizza e sviscera il senso di colpa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti