€ 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il superstizioso

Il superstizioso

di Francesco Recami

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Camillo ha un negozio di scarpe. La sua vita scorre regolare e tranquilla, senza scosse. Ogni giorno per andare al lavoro attraversa a piedi un cavalcavia sopra la linea ferroviaria. La strada è sempre la stessa e nel corso degli anni ha preso l'abitudine di tenere il conto del passaggio dei treni. E si va convincendo che se transitano due convogli la giornata gli andrà bene, ma se è uno solo è bene stare all'erta perché non si sa cosa può succedere. Camillo non è superstizioso, o almeno pensa di non esserlo, non crede al destino. Ma quel gioco quotidiano gli ha preso un po' la mano e se ne fa condizionare. Una mattina i treni che gli filano via sotto il ponte sono tre. Un evento eccezionale che va festeggiato. Niente lavoro per oggi, e Camillo torna a casa. Ma appena varcata la soglia, avverte strani rumori, respiri soffocati; poi il gatto gli sguscia tra le gambe e inciampa rovinosamente. Si ritrova all'ospedale. Non ricorda più niente e mentre riacquista lentamente la memoria lo invade una strana sensazione. Un sospetto si insinua nell'animo di Camillo e la gelosia diventa una ossessione. Conseguenze della caduta? Con la mente non fa altro che ritornare a quei momenti, vorrebbe ricordare ma non riesce a mettere a fuoco l'immagine sfocata che gli martella dentro. Intanto come un detective sorveglia la moglie con metodo, con ostinazione. Vuole scoprire il segreto e non sa quale destino lo attende.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Il superstizioso, 09-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La prima metà del libro è decisamente divertente e ben scritta: l'ossessione del protagonista, che dapprima sembra perfettamente normale e poi, a poco a poco, svela tutte le sue fisime e le sue coercizioni, la relazione conflittuale con la moglie che se ne frega di lui, il lavoro, i calcoli ossessivi e lo sforzo di "decifrare i segni". Una conclusione a sorpresa e meccanismi inattesi non lo salvano da una certa monotonia. Comunque abbastanza piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO