€ 8.07€ 9.50
    Risparmi: € 1.43 (15%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Sostiene Pereira. Una testimonianza
€ 8.46 € 9.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Sostiene Pereira. Una testimonianza

Sostiene Pereira. Una testimonianza

di Antonio Tabucchi


  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Edizione: 44
  • Data di Pubblicazione: aprile 2019
  • EAN: 9788807892158
  • ISBN: 8807892154
  • Pagine: 226
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Agosto 1938. Un momento tragico della storia d'Europa, sullo sfondo del salazarismo portoghese, del fascismo italiano e della guerra civile spagnola, nel racconto di Pereira, un testimone preciso che rievoca il mese cruciale della sua vita. Chi raccoglie la testimonianza di Pereira, redatta con la logica stringente dei capitoli del romanzo, impeccabilmente aperti e chiusi dalla formula da verbale che ne costituisce il titolo: Sostiene Pereira? Questo non è detto, ma Pereira, un vecchio giornalista responsabile della pagina culturale del "Lisboa" (mediocre giornale del pomeriggio) affascina il lettore per le sue contraddizioni e per il suo modo di "non" essere un eroe. Introduzione di Andrea Bajani.

Tutti i libri di Antonio Tabucchi

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Sostiene Pereira. Una testimonianza acquistano anche Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters € 12.48
Sostiene Pereira. Una testimonianza
aggiungi
Antologia di Spoon River
aggiungi
€ 20.55

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.9 di 5 su 22 recensioni)

5Straconsigliato, 26-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Viene descritta la vita privata di un uomo approfondendo il contesto storico in cui è inserito, ma dal quale cerca di scappare. I temi trattati sono: la ribellione alla dittatura, la libertà di pensiero e di espressione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La missione del giornalista, 15-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Al vecchio Pereira, caporedattore cultura di un giornalino marginale durante la dittatura di Salazar, è impossibile non voler bene. La sua storia di innocuo cronista un po' suonato che si trasforma - involontariamente e suo malgrado - in eroe, ci viene raccontata nell'originalissima forma di verbale. Lettura piacevole che favorisce la riflessione sulla libertà di stampa e la missione del giornalismo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Un libro da leggere, sostengo, 16-07-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Antonio Tabucchi (recentemente deceduto), esperto di letteratura portoghese, ambienta questo breve romanzo proprio in Portogallo ai tempi della dittatura Salazarista.
Protagonista del romanzo è Pereira, un anziano giornalista grasso e con problemi di cuore, amante delle limonate molto zuccherate e delle omelette alle erbe aromatiche, disinteressato di politica e direttore e unico membro della redazione della pagina culturale di un giornale pomeridiano.
La vita di Pereira scorre tranquilla fino a che un giorno non incontra il giovane Montiero Rossi e la sua fidanzata Marta e gli chiede di scrivere dei necrologi, il problema è che i due fanno parte dei ribelli che lottano contro il regime di Salazar e questo incontro cambierà radicalmente la vita di Pereira.
Il romanzo può essere definito storico, ma in realtà la Storia costringe solamente il protagonista a compiere delle azioni, generando così la sua crisi interiore e la sua evoluzione, vero fulcro del romanzo.
Il libro è scritto con un linguaggio scorrevole e ricorre molto spesso la formula "sostiene Pereira" o soltanto il verbo "sostiene", trasformando l'intero romanzo in una confessione del protagonista.
Lo stile molto immediato che coinvolge il lettore rende questo libro adatto a una vasta fetta di pubblico, a condizione però di impegnarsi nelle riflessioni, che questo libro ci offre, sulla vita e sulle crudeltà perpetrate da tutte le dittature.
Una scelta consigliatissima, quindi, se si vuole leggere un libro che pensare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Tabucchi non c'è più, 27-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Purtroppo Tabucchi non c'è più, se n'è andato, ma per fortuna i libri che ha scritto, in particolar modo Sostiene Pereira, restano e resteranno in futuro. Un uomo dotato di grande sensibilità, forse più amato all'estero che in Italia, capace di raccontare la rinascita di un ideale sotto la potenza oppressiva della dittatura. Una storia scritta con frasi secche, prosciugate di inutili orpelli, che arriva al bersaglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Un piccolo capolavoro, 02-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non saprei da dove cominciare per rendere la bellezza e la complessità di questo testo. Partendo da un punto di vista "tecnico" è sicuramente scorrevole e di facile lettura, oltre ad essere pieno di piccoli dettagli anche "divertenti" (da prendere un po' con le molle... ) , la ricchezza più grande però sta nel messaggio: di coraggio e coscienza di sè. Uno spaccato meraviglioso di umanità e anche del Portogallo. Consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Sostiene Pereira. Una testimonianza (22)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti