€ 10.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Narciso e Boccadoro
Narciso e Boccadoro(2016 - brossura)
€ 13.00 € 11.05
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Narciso e Boccadoro

Narciso e Boccadoro

di Hermann Hesse


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar classici moderni
  • A cura di: E. Pocar
  • Traduttore: Baseggio C.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2001
  • EAN: 9788804492672
  • ISBN: 8804492678
  • Pagine: 432

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Hermann Hesse:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 20 recensioni)

5.0Una grande amicizia, 06-04-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho trovato in questo libro una delle più avvincenti amicizie dei romanzi. Ha aiutato molto anche la mia vita, suggerendomi di non dare mai nulla per perso. Dopo un lungo racconto che travolge in un vortice d'emozioni facendoti desiderare una vita del tutto gettata "nei sensi" riesce a darti il senso di una vecchia amicizia. In modo simbolico si riesce a intravedere come l'uomo possa rendere la sua vita – in un modo o in un altro – fantastica. Narciso e Boccadoro, figure antiche, sono ottimamente interpretate dall'esteta e dall'abate, e ci donano entrambi una visione di una vita vissuta "in pieno".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 29-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro veramente stupendo, interessante e coinvolgente. Narciso e Boccadoro sono due caratteri e personalità antitetiche ma ciò non impedisce una bella amicizia sincera e senza giudizi (e perchè no? Anche un'attrazione fisica) . Entrambi questi due lati, un po' narciso un po' boccadoro, si trovano in ognuno di noi. La storia è scorrevole e alla fine della lettura rimane molto dentro al lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Splendido, 27-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Splendido, vivo... Descrizioni così belle le ho trovate raramente, mi sembrava di essere lì, tra quelle pagine, anch'io! O meglio sembrava che i protagonisti venissero fuori e creassero quelle atmosfere intorno a me! Bellissimo libro! Molto meglio di siddharta che è quasi venerato! Lo consiglio a tutti gli amanti del genere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Narciso e Boccadoro, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che non aggiunge nulla ai suoi due predecessori, Siddharta e il Lupo della Steppa. In esso troviamo l'originale prosa Hesseiana, la formazione di un giovane, la scelta tra azione e contemplazione. Un bel libro indubbiamente, tuttavia risultava manieristico già al momento della sua uscita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Pesante pesante pesante, 19-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Sta lì, sul mio scaffale, e mi guarda... Provai a leggerlo, ai tempi, ma il modo di scrivere di Hesse, prolisso e ampolloso, proprio non me l'ha fatto digerire... Ci riproverò prima o poi, forse allora ne sarò entusiasta... Ma per ora posso solo dire: pesante pesante pesante...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Consigliato, 17-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Una splendida storia di amicizia, non c'è che dire. In certi punti, però, l'ho trovato eccessivamente prolisso (soprattutto la parte centrale) . I dialoghi tra i due protagonisti, all'inizio ed alla fine del romanzo, sono spettacolari.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Narciso e Boccadoro, 15-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un magico HH, un libro che mi ha scosso dentro, che mi ha colpito, emozionato, fatto piangere. Bellissimo. L'ho letto a vent'anni, riletto a venticinque, a trenta ed ogni volta ho sottolineato frasi nuove e mi sono ritrovata ancora una volta stupita nel constatare quale genio pazzo fosse Hermann Hesse. Cose simili potrei dire di Siddartha, Il lupo della steppa, Demian...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Nostalgia, 03-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Vorrei non averlo già letto, e iniziarlo ora perché è uno di quei libri che quando lo finisci ti manca. Ti porta in un altro mondo fatto di emozione pura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Narciso e Boccadoro, 01-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Altamente formativo. Uno dei miei libri preferiti. D'altronde non e' un caso che nella cerchia olimpionica ristretta di questa casistica si fregino del titolo anche "Siddharta" e "Il Lupo della Steppa". Direi che il mio amore per le opere di Acca Acca e' smisurato. Sicuramente ha influito l'eta' in cui mi sono imbattuto nei suoi lavori. Pochi comunque hanno saputo prendere a braccetto il mistero dell'esistenza terrenta con la poesia e la sensuale mestezza di Herman Hesse
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0altro capolavoro di Hesse, 29-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
in Narciso e Boccadoro Hesse diventa un po' più romanziere del solito, e per solito intendo riferirmi a libri come Siddharta e Demian. nel senso che qui esiste una storia più chiara e dettagliata del protagonista e quindi più appassionante per chi leggendo un libro si aspetta di entrare in un racconto vero e proprio. sicuramente da leggere, ma dopo Siddharta e Demian.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Narciso e Boccadoro, 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un altro bellissimo libro di Hesse.Ha dei punti in comune con il "Siddharta" ma sviluppa degli argomenti che non sono sfiorati dall'altra opera di Hesse.Bellissima la parte in cui Boccadoro cade in estasi dinnanzi a una statua intagliata da un maestro scultore.Descrive abilmente ciò che si prova dinnanzi ad un opera artistica di innefabile bellezza.In ogni caso insieme al Siddharta è un opera che toglie il fiato...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Eros e logos, 26-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia racconta l'incontro all'interno di un convento tra due persone tanto affini quanto diverse, continuamente alla ricerca di se stessi, del segreto della vita, della verità. La loro ricerca procede tuttavia su due binari paralleli.
Narciso, uomo di pensiero, di cultura, decide di compiere questo viaggio all'interno di se, un percorso introspettivo, fatto di meditazioni, digiuni e rinunce rimanendo dentro il monastero.
Boccadoro sceglie invece di esplorare il mondo, il suo è un viaggio fisico, incontra molte donne, scopre l'amore, l'arte, attraversa tutte le realtà umane come il dolore, la gioia, la vita e la morte.
In questo libro viene esaminato il grande contrasto tra eros e logos, dove non ci sono ne vincitori ne vinti ma solo modi di ricerca della verità differenti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Narciso e Boccadoro (20)