€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Factotum

Factotum

di Charles Bukowski


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: TEA
  • Collana: Tea Trenta
  • Traduttore: Viciani S.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2017
  • EAN: 9788850245413
  • ISBN: 8850245416
  • Pagine: 180
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un romanzo avventuroso e osceno, divertito e disperato, sboccato e insieme lirico. Il protagonista è un vero factotum che attraversa l'America "on the road", vivendo alla giornata, pronto a seguire il primo richiamo. Ma inseparabili compagni di vita sono l'alcol, vero e proprio rito quotidiano; il sesso, intenso, sfrontato e spesso brutale; la miseria, costante; i lavori precari e sempre manuali. È un'esistenza disperata, amara, sgradevole e libera, descritta con un realismo sporco, inconfondibile.

I libri più venduti di Charles Bukowski

Tutti i libri di Charles Bukowski

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Factotum acquistano anche Post Office di Charles Bukowski € 4.50
Factotum
aggiungi
Post Office
aggiungi
€ 13.00

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Factotum e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Accettabile, 21-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo stile di Bukowski è sempre particolare e un po' contorto. La storia ruota intorno a sesso, bottiglie e lenzuola sporche, sbornie e molte donne che per qualche ragione lo provocano.
L'ho trovato un po' ripetitivo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Stralci di vita quotidiana , 03-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sembra prenda vita in quest'opera l'antitesi del venerato sogno americano. Un romanzo vero, sporco, osceno. Un'esistenza itinerante, ricca di lavori umili, i cui unici punti fissi sono i fiumi d'alcol e il sesso.
Un autore irriverente, osceno che abbatte con la forza delle proprie parole gli schemi di quelle vite vissute in modo piatto, seguendo rigidi schemi.
Troverete qui Buokowski in una delle sue opere più riuscite.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Factotum, 07-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bukowski è uno di quelli autori che mentre lo leggi ti domandi: quanto avrà bevuto stavolta per realizzare questo libro? Genialità e pateticità racchiuso nello stesso uomo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Factotum, 04-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Eccolo qui, un altro libro con il nostro Chinaski alle prese con la sua vita, i suoi sbandamenti, le sue grandissime sbronze e le sue scopate occasionali. Un uomo tutto sommato abitudinario ma mai monotono. Assunzione, donna/alcol, licenziamento causato probabilmente per abuso d'alcol. Una vita sempre al margine, eppure sempre piena... del peggio, è vero... ma sempre piena.

Un libro che racconta anche del sogno americano, che non è assolutamente per tutti. E fatta di gente che oramai non sogna neanche più...
"Certo, non ero molto ambizioso, ma doveva esserci un posto per la gente priva di ambizione, un posto un pò migliore di quello che gli si riservava di solito, voglio dire."

Un libro come al solito ironico, vivo e assolutamente disperato, come il finale. Decadenza assoluta...

Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Incubo ed Alcool, 25-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Quasi come un mantra, la sequenza: alcolismo - umili lavori part time - licenziamento per negligenza - donne ubriache e perdigiorno - arte dell’arrangiarsi, si sussegue in quest’opera del famoso autore americano di origine tedesca Charles Bukowsky.
Henri Chinaski, alter ego dello scrittore, è uno dei borderline, di quei milioni di uomini che vivacchiano ai confini della società americana, impossibilitati a raggiungere il sogno americano, perché uomini che pretendono di essere liberi. Libertà senza se e senza ma, libertà senza compromessi, quindi uomini infelici perché incapaci di ribellarsi, incapaci di alzare la voce, che solo con la loro autodistruzione urlano la loro disapprovazione.
Ovviamente senza che a nessuno importi, nemmeno a loro stessi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti