€ 11.36
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Cristo si è fermato a Eboli
€ 12.00 € 10.20
Disponibilità immediata
Ordina entro 67 ore e 42 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 28 novembre   Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Cristo si è fermato a Eboli

Cristo si è fermato a Eboli

di Carlo Levi


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Gli struzzi
  • Edizione: 7
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806422837
  • ISBN: 8806422839
  • Pagine: X-235

Trama del libro

E' la cronaca, trasfigurata in senso lirico e meditativo, di un soggiorno coatto in Lucania, cui l'autore fu costretto negli anni 1935-1936, perché militante di Giustizia e Libertà e condannato per attività antifascista.

Tutti i libri di Carlo Levi

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Un racconto del mondo contadino della Basilicata, 27-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autore inizia il suo racconto con la spiegazione del titolo: dire Cristo si e' fermato ad Eboli significa dire che la civilta' si e' fermata ad Eboli e non e' giunta nei paesi toccati dall'autore durante il suo confino (Grassano prima e Gagliano poi) . Inizialmente l'autore descrive la desolazione e l'angoscia del suo animo poiche' si trova immerso in un paese che non mostra segni di vita, ma poi man mano che procede con il racconto, l'autore descrive quei paesaggi con un tono che non e' piu' quello della tristezza: pian piano, infatti, impara a capire la gente del luogo, i suoi riti (che devono molto alla magia) e questo lo porta ad apprezzare la bellezza naturale e incontaminata di quei luoghi che vuole ricordare per sempre dipingendoli nelle sue tele. Trascorsi i tre anni di confino l'autore puo' , finalmente ritornare nella sua Torino, ma lascia a malincuore quei luoghi con la speranza, pero' , di rivederli.
Al termine del libro cio' che rimane al lettore e' la curiosita' di visitare di persona quelle terre "abbandonate da Dio".
Ritieni utile questa recensione? SI NO