€ 6.55€ 6.90
    Risparmi: € 0.35 (5%)
Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Gente di Dublino
€ 11.00 € 9.90
Disponibilità immediata
Gente di Dublino
€ 3.90
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Gente di Dublino

Gente di Dublino

di James Joyce


Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi
"Le novelle vogliono formare un capitolo della storia morale del mio Paese, e ho scelto Dublino come scena perché quella città mi pareva essere il centro della paralisi". Così scriveva Joyce al suo editore nel 1906, a proposito di questa famosissima raccolta di 14 brevi componimenti, dedicata alle varie fasi della vita dell'uomo. Ogni racconto, dove pare, a prima vista, nulla succeda, si rivela in realtà una complessità di sentimenti che risultano essere, a una più approfondita lettura, altrettante esemplificazioni di eventi e situazioni di valore universale.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Gente di Dublino acquistano anche 25 storie di Natale + una di Bruno Ferrero € 15.20
Gente di Dublino
aggiungi
25 storie di Natale + una
aggiungi
€ 21.75

Prodotti correlati:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Gente di Dublino e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 20 recensioni)

4.0Il filo della vita , 06-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro assolutamente da leggere! Una raccolta di 15 racconti ambientati a Dublino, ognuno rappresentante una tappa fondamentale della vita: l'infanzia, l'adolescenza, la maturità, la vecchiaia, la morte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Gente di Dublino, 19-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
È una raccolta di 15 racconti in cui la protagonista assoluta è Dublino.
La città viene descritta attraverso i mille volti dei suoi abitanti e delle loro vicende banalmente quotidiane. Il risultato è un affresco brutale e disincantato che mostra una società paralizzata dalla religione e dalla politica che, non appena prende coscienza della propria condizione, anela alla fuga.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Personaggi irlandesi, 22-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La scrittura fredda e la descrizione pedissequa che Joyce fa della gente della sua Dublino provoca una forte sensazione di calore nell'anima del lettore. Questo effetto può essere ottenuto soltanto da scrittori geniali come Joyce. Le nebbiose strade irlandesi nella notte, le feste con della musica popolare di sottofondo, le donne dalla pelle chiara della Dublino del XIX secolo sembrano come disegnate nella mente del lettore mentre sfoglia le pagine di questo libro senza tempo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Volti d'Irlanda, 23-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
The Dubliners è una raccolta di personaggi sconfitti, alienati, infelici, schiacciati ambientata sulle sponde del Liffey. Un libro in cui è molto più importante la riflessione interna delle persone che gli eventi. Un piccolo preludio al capolavoro dell'Ulisse, anche se molto più scorrevole da leggere
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Interessante., 06-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Interessante come quadro di costume e rappresentazione di una società che porta con sé i mali dell'uomo contemporaneo: l'indifferenza, l'immobilità, la mancanza di prospettive e la scoperta di una sostanziale divaricazione tra essere e apparire, tra agire sociale e scoperta di sè, dei propri desideri e delle proprie speranze, che l'individuo scopre ma non riesce ad attuare. Non l'ho trovato particolarmente bello, ma invita alla riflessione...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Oltre le apparenze..., 24-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"Gente di Dublino" è un libro spesso e volentieri sottovalutato, non ne viene estrapolata la reale sostanza in quanto ci si sofferma alla ricerca della trame, e quindi di un buon inizio e una fine. E' vero che questi 15 racconti possano apparire insensati ma bisogna andare oltre la nostra prima percezione. Joyce, a mio parere, riesce a cogliere l'espressione dell'animo umano... Di quegli individui costretti a vivere nella paralisi, una paralisi della quale ci si rende conto dopo un'epifania, l'espediente utilizzato dall'autore nei 15 racconti, ma soprattutto a queste due fasi segue un'impossibilità d'evasione dettata dal timore di quel che non si conosce e dall'attaccamento alle proprie cose, talvolta le stesse cose che ci fanno stare male. Il libro è diviso in quattro fasi: infanzia, adolescenza, maturità e vita pubblica. Consiglio vivamente la lettura dei racconti: Un incontro; Una piccola nube; I morti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Noioso, 29-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Per me questo libro fatto di racconti tutti accomunati dal disagio esistenziale dei protagonisti e stoto abbastanza noioso, forse mi aspettavo troppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La paralisi, la morte, la vita, le epifanie , 09-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dubliners è un libro che va letto, assolutamente!
Snobbato dalla critica e dai lettori quando venne pubblicato nel 1914, dopo dieci anni di calvario editoriale, è in realtà un capolavoro del Modernismo, quel romanzo che, insieme a "Ulysses" ha contribuito alla nascita della letteratura post-moderna.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Dubliners, 20-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
I racconti che compongono questo libro sono sicuramente eccezionali ed indispensabili per comprendere Joyce e la sua scrittura. Un omaggio alla sua città e alla sua gente, meraviglioso The dead.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Gente di Dublino, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un piacere da leggere, ma spesso mi dovevo troppo sforzare per cercare un senso ai racconti, un senso che non sono nemmeno sicuro ci fosse. Insomma, non è proprio il mio genere, a me leggere tanto per dire "o quanto scrive bene ilsignor Joyce" non mi va..
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un dipinto scritto, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Con "Gente di Dublino" Joyce dipinge un quadro molto veritiero e critico della società irlandese del tempo. Un quadro dipinto abilmente con le parole, anziché con i colori: le figure retoriche, la punteggiatura che man mano scompare, le associazioni di idee, sembrano tante pennellate che danno pian piano forma ad un capolavoro. Il culmine della raccolta di racconti è senza dubbio "The dead", dove la critica alla paralisi della società è esplicita e la paralisi viene metaforizzata attraverso la neve e il silenzio invernali. Libro stupendo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0gente di dublino, 31-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Quindici racconti, quindici tessere che compongono il mosaico unitario della vita: l'infanzia, l'adolescenza, la maturita', la morte. Dublino è la parete, un po' ammuffita, su cui è costruito il mosaico e che rappresenta un po' tutte le citta' occidentali del nostro secolo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Gente di Dublino (20)