Così parlò Zarathustra

Così parlò Zarathustra

4.5

di Friedrich Nietzsche


  • Prezzo: € 5.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Vi scongiuro fratelli, rimanete fedeli alla terra e non credete a quelli che vi parlano di sovraterrene speranze!" Con le parole del fondatore di un'antica religione persiana, attraverso una messa in prosa libera dai vincoli del rigore saggistico, Nietzsche ci racconta la morte di Dio, l'eterno ritorno e il superuomo. Metafore, immagini, figure e parabole si elevano e danzano al di sopra di un mondo in cui tutti i valori sono tramontati, sostituiti da un nichilismo nel quale vige solo la volontà di potenza dell'uomo.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 18 recensioni)

5.0Capolavoro di Nietzsche, 13-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Opera capolavoro scritta nel periodo tra il 1883 e il 1885, in cui il grande filosofo tedesco Friedrich Nietzsche raccoglie quelli che si potrebbero definire i "risultati" di correnti e sistemi di pensiero tra loro contrastanti della fine del XIX secolo, segnando così un punto d'avvio per una nuova epoca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Che mal di testa piacevole, 03-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Si devono rileggere le cose due o tre volte per entrare nel significato di quel che l'autore vuole dire e capirne le metafore, ma la fatica vale la pena. E' una fatica che dobbiamo compiere noi del ventunesimo secolo, disabituati a tali profondità a livello culturale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Pietra miliare, 21-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissima opera condita di nichilismo, sotto forma di raccolta di aforismi, secondo me geniale, si può leggere dall'inizio alla fine e dalla fine all'inizio, ma anche cominciando dal mezzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Così parlò Nietzsche, 17-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse è il libro più innocente di Nietzsche. E difatti è preparatorio al capitolo infernale della sua vita: la follia, la malattia che lo rese l'opposto di Zarathustra, l'opposto dell'Oltreuomo.
Il libro non è Poesia, come si dice spesso, ma è "simbolo". Intriso di razionalità, certo, ma è simbolo, assurdo e misterioso, soprattutto in certi passaggi, in cui si avverte l'assenza dell'occhio Mentale del filosofo. Ed è in questi passaggi che l'opera raggiunge il culmine della Bellezza.
Indimenticato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Così parlò Zarathustra, 06-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Meraviglioso. La speranza della liberazione dell'uomo dalla cecità, dalle catene del presente e delle convenzioni per andare oltre, diventare l' "oltre-uomo".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Apoteosi del simbolo, 05-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'opera è sintomatica dell'emergente malessere che colpisce il cuore della civiltà occidentale della fine del XIX secolo: il proliferare di una morale borghese che appiattisce e riduce a puro materialismo i valori umani. Nietszche non ricomprende nei suoi schemi tali appiattimenti. Zarathustra, è il suo lato più intimo, l'uomo che fugge verso la solitudine come unico riscatto da un'esistenza meschina e in quel suo fantomatico viaggio incontra persone, cose, animali dietro ognuno dei quali è celato un simbolo che fa un ben preciso riferimento ad un aspetto della vita, nel gioco stesso della vita, fatto di "tenebra" e "luce".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Così parlò Zarathustra, 02-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La prima volta che l'ho letto ho avuto questa immediata reazione: calmati ragazzo (rivolto a Nietzche), cerca di essere più equilibrato e non spararle così grosse. Ero molto giovane e avevano appena riscoperto questo autore anche a sinistra. Poi ovviamente ho cambiato opinione, ma l'impressione che scrivendo in quel modo (per intenderci alla maniera dei libri profetici e religiosi), si possa interpretare una cosa e il suo contrario mi è rimasta. Ecco che così si giustifica la lettura di destra e di sinistra, basta mettere l'accento su certe affermazioni o su altre. Questo testimonia della grandezza dell'autore o della sua incoerenza logica? Io non lo so,ma so però che con un testo così complicato ci saranno sempre nuove interpretazioni, ed è la grandezza di questa opera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Unico, 08-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Pilastro della filosofia occidentale.
Libro di difficile comprensione: ricco di metafore, simbolismo, e riflessione di una profondità tale che potrà essere compreso solo da pochi. "Per tutti e per nessuno".
Non può mancare nella libreria di un filosofo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Essenziale, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Pilastro della filosofia occidentale.
Libro di difficile comprensione: ricco di metafore, simbolismo, e riflessione di una profondità tale che potrà essere compreso solo da pochi.
Non può mancare nella libreria di un filosofo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Essenziale, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Pilastro della filosofia occidentale.
Libro di difficile comprensione: ricco di metafore, simbolismo, e riflessione di una profondità tale che potrà essere compreso solo da pochi.
Non può mancare nella libreria di un filosofo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Fondamentale, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Pilastro della filosofia occidentale.
Libro di difficile comprensione: ricco di metafore, simbolismo, e riflessione di una profondità tale che potrà essere compreso solo da pochi.
Non può mancare nella libreria di un filosofo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Così parlò... Nietzsche, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Pilastro della filosofia occidentale.
Libro di difficile comprensione: ricco di metafore, simbolismo, e riflessione di una profondità tale che potrà essere compreso solo da pochi.
Non può mancare nella libreria di un filosofo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Così parlò Zarathustra (18)