€ 11.90€ 14.00
    Risparmi: € 2.10 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Omicidio al Savoy

Omicidio al Savoy

di Maj Sjöwall, Per Wahlöö


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Sellerio Editore Palermo
  • Collana: La memoria
  • Traduttore: Zatti R.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2008
  • EAN: 9788838923043
  • ISBN: 8838923043
  • Pagine: 327
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Alle origini del poliziesco cosiddetto procedurale, che ha avuto un lungo seguito di epigoni e grandi prosecutori, sono riconosciuti i dieci romanzi del commissario della polizia criminale di Stoccolma Martin Beck. I polizieschi procedurali raccontano l'inchiesta da dietro le spalle degli agenti che la conducono, ma i romanzi di Sjöwall e Wahlöö offrono una originalità: i poliziotti, con le loro diverse idee, con le loro diverse storie esperienze e frustrazioni, sono il tramite per una critica spietata della società neocapitalistica. I poliziotti che formano la squadra, vero protagonista collettivo oltre lo stesso Martin Beck, hanno forti opinioni e caratteri, invecchiano e cambiano nel corso degli anni, rendendosi ciascuno familiare al lettore. In questo "episodio" Viktor Palmgren viene ucciso, durante un brindisi nel ristorante di un grande albergo, da un individuo che riesce a restare irriconoscibile a tutti i presenti, nonostante la spettacolarità del delitto. La vittima era un magnate, proprietario di svariate aziende e speculatore finanziario. Su di lui giravano voci poco edificanti, di prosperi affari con governi carogna che non potevano piacere ai giovani contestatori. Il detective, con l'aiuto del solito Kollberg, lo scettico poliziotto che odia i metodi della polizia, e degli altri nuovi e vecchi della squadra, scopre un'altra traccia, che lo proietta verso una verità più modesta e triste.

Tutti i libri di Maj Sjöwall

Voto medio del prodotto:  4 (4.3 di 5 su 8 recensioni)

4Un giallo scandinavo di altri tempi, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un ottimo giallo, ma non solo. La analisi della società svedese tra gli anni sessantasettanta è tagliente e acutta, ma non basta... Pare che molto del paesaggio sul quale la narrazione si fonda sia non solo la disamina della società svedese di quegli anni, bensì la critica spietata di tutte le società fonate sul "benessere" e dei consumi. Forse il più bello della saga, anche se l'opera immagino debba essere giudicata in tutta la sua interezza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Interessante ed intrigante, 26-03-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello questo romanzo, pur avendo i suoi anni, e' del 1970, risulta molto interessane per via delle implicazioni socio-politiche, che danno un bello spaccato della Svezia di quarant'anni fa e della sua politica. Senza entrare nel merito della politica il giallo risulta intrigante quanto basta per leggersi con piacere anche con la sua aria "vintage ".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Bellissimo, 27-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Siamo all'interno di un grande albergo, il Savoy, e ci sono degli omicidi che sconvolgono tutti gli invitati presenti alla festa. Per Martin Beck un altro difficile caso da risolvere e dovrà dar sfoggio del suo acume per dipanare una matassa molto complessa fin dall'inizio. Un altro grande libro per la Maj
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Omicidio al Savoy, 04-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sorprendente questa saga nordica, e mi ha ricordato da vicino le storie di Montalbano, nonostante la lontananza geografica. I caratteri si approfondiscono. I poliziotti di contorno, non pedine, ma poliziotti veri, prendono il loro posto. L'alter-ego di Beck, l'ex- moglie del poliziotto che rideva morto un paio di libri prima, i due imbranati pattugliatori che sempre peggio combinano disastri. Ma la
storia si avvia verso la soluzione senza sussulti, senza neanche che il
lettore sia invitato a capire perché si va verso quel finale. In
conclusione un libro di scrittura godibile, ma di resa discutibile. Un
salmone con troppo aneto, per i gusti di noi del Sud.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Spettacolare, 31-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un altro bellissimo episodio della serie di dieci che hanno come protagonista Martin Beck. I libri sono stati scritti circa quarant'anni fa, ma pubblicati solo di recente. In questo episodio un hotel fa da sfondo ad un omicidio molto teatrale che però mette in difficoltà il consueto acume del poliziotto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Omicidio al Savoy (8)


Ultimi prodotti visti