€ 13.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La nascita di Venere

La nascita di Venere

di Sarah Dunant


  • Editore: BEAT
  • Collana: Superbeat
  • Traduttore: Giannini F.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2014
  • EAN: 9788865590935
  • ISBN: 8865590939
  • Pagine: 411
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Alessandra Cecchi non ha ancora compiuto quindici anni quando suo padre, un ricco mercante di stoffe, fa ritorno da un viaggio nel nord dell'Europa portando con sé un giovane pittore incaricato di affrescare la cappella del loro palazzo fiorentino. Figlia del Rinascimento, Alessandra è più incline agli studi che ai soliti doveri di una ragazza di buona famiglia. Inoltre, coltiva una passione per il disegno che poco si addice a una giovane donna. L'incontro con il pittore fiammingo accende in lei il desiderio di apprendere le tecniche della creazione artistica e, insieme, la curiosità nei confronti del ragazzo dai lunghi capelli scuri. Fra Alessandra e il pittore nasce un'intensa attrazione, avversata dalla madre della ragazza, che la sorveglia con sguardo d'aquila. Intanto Firenze assiste alla morte di Lorenzo de' Medici e precipita in un baratro di caos e rovina: mentre l'esercito francese minaccia l'invasione, un frate domenicano di nome Girolamo Savonarola si scaglia contro il dilagare del vizio e profetizza terribili castighi. In un'atmosfera sempre più cupa, Alessandra è costretta a rinunciare ai sogni e ad accettare il matrimonio con un uomo maturo, colto e raffinato, Cristoforo Langella, che le promette una libertà non comune per una donna del suo tempo. Il destino, tuttavia, le riserverà nuove drammatiche prove.

I libri più venduti di Sarah Dunant

Tutti i libri di Sarah Dunant

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.8 di 5 su 4 recensioni)

4Libro nel libro, 29-03-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo sublime e attraente, ma al tempo stesso pericoloso, a tratti cruento, ma che riporta alla perfezione ambienti e psicologie dei personaggi dell'epoca, facendoci perdere fra le strade di una Firenze cinquecentesca, dove intrighi e raffinate faccende aristocratiche seducono una sorta di passionale thriller storico.
Frequenti le analogie con i personaggi che hanno fatto la storia dell'arte quali Ghirlandaio, Botticelli e Michelangelo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Uno dei libri più belli che abbia mai letto, 25-03-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro meraviglioso, che ti appassiona da subito.
Basta leggere le due pagine del prologo per entrare in una situazione misteriosa che lascia aperti molti questi... E poi il libro inizia, lontano dalla storia del prologo, il quale lo si riesce a ricollegare e capire solo nelle ultime pagine del libro.
E comunque una storia ambientata a Firenze ai tempi del Savonarola e ha come argomento di base l'arte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5particolarissimo, 22-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
è un romanzo particolarissimo, s'intrecciano arte, storia, amore..il racconto di una donna, amante dell'arte,vissuta a Firenze sotto la dinastia dei Medici,costretta ad un matrimonio combinato a causa dell'invasione straniera...le mille peripezie della protagonista,gli intrighi ...il segreto amore tra lei ed un misterioso pittore.....
peccato che questo libro non sia molto conosciuto.
stupendo,meraviglioso....consigliato a chi ama immergersi nel passato, nelle grandi meraviglie di Firenze..e nel cuore di una donna che ha lottato per cambiare la sua vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5tolleranza rinascimentale, 09-11-2006, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
ritratto di un'incredibile intelligenza femminile, in grado di giungere a comprendere che anche tra due uomini possa esistere quel sentimento che l'intera società gretta intorno a lei considera come prerogativa dell'eterosessualità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO