€ 8.55€ 9.50
    Risparmi: € 0.95 (10%)
Disponibilità immediata
Ordina entro 23 ore e 29 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo venerdì 16 novembre Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Kitchen confidential. Avventure gastronomiche a New York

Kitchen confidential. Avventure gastronomiche a New York

di Anthony Bourdain


Disponibilità immediata
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttori: Lavelli C., Veronese C., Vitaliano F.
  • Data di Pubblicazione: dicembre 2012
  • EAN: 9788807880292
  • ISBN: 8807880296
  • Pagine: 295
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788807818684

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Dopo una gioventù dissipata, all'insegna di droghe e contestazione, Bourdain diventa uno dei cuochi più famosi di New York. Questo libro è il racconto di un'avventura culinaria, uno sguardo dietro le quinte che rivela gli orrori della ristorazione, gli ideali traditi e quelli realizzati. L'autore offre al lettore agghiaccianti informazioni su quanto accade all'interno di una cucina (anche quella dei ristoranti più famosi), ma nonostante gli avvertimenti più minacciosi ricorda che il nostro corpo non è un tempio ma un parco-divertimenti e non dobbiamo condannarlo a una vita di rigore e castità alimentare.

I libri più venduti di Anthony Bourdain

Tutti i libri di Anthony Bourdain

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Kitchen confidential. Avventure gastronomiche a New York acquistano anche Arte e scienza del servizio di Heinz Beck € 49.92
Kitchen confidential. Avventure gastronomiche a New York
aggiungi
Arte e scienza del servizio
aggiungi
€ 58.47

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 2 recensioni)

3Bourdain R. I. P., 12-09-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Seguivo con interesse i suoi girovaghi reportage culinari e la sua morte improvvisa mi ha colpito. Secondo la critica questo e' il suo libro migliore e all'inizio non mi ha deluso, poi lentamente mi e' risultato un po' ripetitivo e poco utile anche a chi non lavora nel settore. La continua esaltazione di caratteri trasgressivi sminuisce il positivo messaggio dei lavoratori operosi, umili e di capacita' che sono tanto numerosi nelle cucine di tutto il mondo. Sommario: bello l'inizio e interessante l'episodio in Giappone.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Sorprendente come pochi, 28-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Divertente, scioccante ma anche profondo, sono solo alcuni degli aggettivi che possono essere usati per descrivere l'opera di Bourdain, tutti comunque calzanti! Uno spaccato della vita dietro la porta della cucina, dove non si consumano solo ingredienti per i piatti...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il backstage del cibo, 18-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Geniale divertente e irriverente... Tutto quello che può accadere e non si sa nelle cucine di un ristorante, gli addetti ai lavori si rivedranno senza dubbio in molti racconti e in molte situazioni, per i semplici appassionati di cucina un simpatico affresco della follia, professionalità e amore per il buon cibo che fanno da musa a tutti gli chef
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Lo consiglio, 06-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro troppo divertente che fa comprendere come ci si può divertire con il nostro lavoro. E' scritto molto bene e tra piatti sbagliati, vita da star, eccessi, ma anche dritte sul mondo del risto business la lettura scorre veloce senza mai annoiare.
Un bel libro che consiglio a tutti, da leggere assolutamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Kitchen confidential, 02-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo comprai alla fiera del Libro che si tenne nella città di Genova. Anthony Bourdain ci racconta la sua vita, dal periodo in cui era solo un tossico alla ricerca continua di eroina, al successo finale, ma soprattutto gli step intermedi che lo hanno portato ai massimi livelli, soffermandosi in particolare sui suoi fallimenti, su tutte le volte in cui è stato licenziato, in cui è rimasto disoccupato a lungo e ha iniziato a dubitare di sé stesso e delle sue capacità.
Il lavoro nella cucina di un grande ristorante è molto duro, spesso si lavora anche 16 ore al giorno (almeno negli USA), per cui è un lavoro che richiede carattere e resistenza. Un buon cuoco non si presenta mai in ritardo, non si dà mai malato, e lavora tra il dolore e le ferite.

In cucina vale una gerarchia come nell'esercito: quando lo chef ordina, lo staff deve eseguire e questo è il motivo per cui quando si ricerca personale non si cercano leader, ma persone umili e adatte al lavoro di squadra.
L'autore esalta il lavoro come componente fondamentale della vita di ognuno. In alcuni momenti mi ha riportato ai temi di Carver, quando parla della fatica fisica, della stanchezza a fine giornata, della precarietà, dell'essere sempre in balia degli umori del capo.
Mentre lo leggevo mi saliva l'adrenalina, avevo voglia di essere più attiva, di rimettermi in gioco, di uscire dalla solita routine, di lasciare tutto e ripartire da capo, magari come cameriera in un ristorante di New York... E' un libro che trasmette entusiasmo, voglia di rimettersi in gioco!
Leggerò senz'altro il suo seguito che è appena uscito "Al sangue".
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Kitchen confidential. Avventure gastronomiche a New York (8)