€ 6.75€ 13.50
    Risparmi: € 6.75 (50%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Guerra all'ISIS. Gli errori che abbiamo fatto, perché rischiamo di perderla, che cosa fare per vincerla

Guerra all'ISIS. Gli errori che abbiamo fatto, perché rischiamo di perderla, che cosa fare per vincerla

di Aldo Giannuli


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Ponte alle Grazie
  • Collana: Inchieste
  • Data di Pubblicazione: marzo 2016
  • EAN: 9788868335090
  • ISBN: 8868335093
  • Pagine: 238
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -50%

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Aldo Giannuli, tra i maggiori esperti italiani di intelligence e geostrategia, si cimenta in un'inchiesta sull'ISIS: un "mostro" che tutti dicono di voler combattere, alcuni cercano di pilotare a proprio vantaggio (finanziandolo o contrastandolo timidamente) e, soprattutto, pochi dimostrano di aver compreso a fondo. Dopo quindici anni di guerre e centinaia di migliaia di morti, la "coalizione dei volenterosi", guidata dagli USA a partire dal 2001, ha ottenuto il paradossale risultato di rafforzare o addirittura trapiantare lo jihadismo in tutti i teatri in cui, a vario titolo, è intervenuta. Ne è derivata una centrale del terrorismo internazionale che sembra essere stata partorita dalla mente di un romanziere eccentrico. Un soggetto "liquido" in grado di passare dalla clandestinità al governo di uno Stato nel volgere di pochi anni; di rompere gli steccati fra le nazioni per fare proseliti ovunque, persino nei Paesi occidentali; di promuovere una sofisticata guerra psicologica fatta di atrocità reali e suggestioni simboliche; e di inserirsi a pieno titolo nel "gioco dei troni" che contrappone potenze maggiori e minori nello scacchiere mediorientale. Capire l'effettiva natura di Daesh, i suoi obiettivi strategici di fondo come i suoi ripiegamenti tattici, significa fare fronte al rischio, sempre più tangibile, di una sua catastrofica vittoria. Questo volume vuole suggerire il necessario cambio di rotta in una lotta che interessa tutti, se oggi è troppo presto, domani sarà troppo tardi.
L'esperto di relazioni e conflitti internazionali Aldo Giannulli si cimenta in un argomento di grande rilevanza e attualità: Guerra all'Isis. Mentre più forze politiche gridano alla guerra per debellare il Califfato, lo scrittore e analista fa un prospetto lucido della situazione offrendo diverse soluzioni. Il problema più ugente per l'Italia e per tutto l'Occidente è stroncare la minaccia terroristica sul nostro territorio e radere al suolo il Califfato non azzererebbe quella minaccia. Pur non escludendo la guerra come possibile soluzione finale, al momento il problema è quello di riattrezzare l'intelligence dei nostri Paesi rendendola un po' più efficace di quella che è stata sinora. Fare l'ennesimo intervento occidentale sarebbe, per Giannulli, la ripetizione del solito errore, riducendo la questione tra i crociati occidentali e l'Islam, cioè esattamente quello che i jihadisti vogliono perché questo gli è funzionale a scalzare le classi politiche nazionali dei diversi Paesi arabi. In Guerra all'Isis, la questione della lotta al Califfato richiede però due condizioni da rispettare: che alla coalizione partecipino in primo luogo i paesi islamici della zona ed, in secondo luogo, che della coalizione facciano parte anche Russia e Cina e magari anche l'India. In un complesso scacchiere internazionale dove ogni mossa sembra falsa e dove una pedina potrebbe muoverne, azzardatamente, un'altra, Giannulli fa luce su molti aspetti e da bravo stratega qual è ci convince che la guerra non è la soluzione.

Tutti i libri di Aldo Giannuli