€ 3.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La foto di Moro

La foto di Moro

di Marco Belpoliti


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Nottetempo
  • Collana: I sassi
  • Data di Pubblicazione: marzo 2008
  • EAN: 9788874521555
  • ISBN: 8874521553
  • Pagine: 24
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Marco Belpoliti esamina le due foto di Aldo Moro diffuse dalle Brigate Rosse per testimoniare della sua prigionia e del suo stato in vita, la prima del 19 marzo 1978, tre giorni dopo il sequestro, e l'altra di venerdì 21 aprile. Nella prima lo statista appare con il volto stanco e rassegnato, la testa reclinata e il colletto della camicia sbottonato. L'effetto perseguito è quello di abbassare un uomo di potere al ruolo di uomo comune, quasi fosse un sovrano detronizzato, cogliendolo in una posa della sfera privata, quasi intima. Il 21 aprile i giornali riportano una sorta di meta-fotografia, in cui Moro tiene in mano una copia della Repubblica del giorno 19: il titolo è "Moro assassinato?". Secondo le indicazioni di Roland Barthes e di John Berger, Belpoliti decifra per noi il messaggio deliberato dei fotografi carcerieri e quello sotterraneo che Moro ci indirizza attraverso lo sguardo rivolto all'obiettivo. A trent'anni dall'assassinio Moro, Marco Belpoliti interpreta queste immagini come una comunicazione pubblicitaria e insieme come le foto più "vere" di Aldo Moro. "Da trent'anni, ogni volta che rincontro quella foto, ho l'impressione che l'uomo politico democristiano continui a guardarci negli occhi..."

I libri più venduti di Marco Belpoliti

Tutti i libri di Marco Belpoliti

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La foto di Moro e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3La foto di Moro, 06-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
A metà strada tra il reportage e il racconto, un esperimento che non ho gradito molto, il giornalista, partendo dall'analisi delle due foto di Aldo Moro diffuse dalle Brigate Rosse per testimoniare della sua prigionia e del suo stato in vita, la prima del 19 marzo 1978, tre giorni dopo il sequestro, e l'altra di venerdì 21 aprile imbastisce un ricordo-approfondimento sia sulle vicende di 30 anni fa, sia sul sempre attuale dibattito intorno al potere ed alla sua rappresentazione. Seguendo le indicazioni di Roland Barthes, Belpoliti va alla ricerca del messaggio palese dei fotografi carcerieri e di quello sotterraneo che Moro ci indirizza attraverso lo sguardo rivolto all'obiettivo. A trent'anni dall'assassinio Moro, Marco Belpoliti interpreta queste immagini come una comunicazione pubblicitaria e insieme come le foto più "vere" di Aldo Moro, finendo comunque con la foto epigona di via Caetani, Due o tre spunti di riflessione interessanti: una foto (se non fatta ad arte) rivela molto più su chi la fa di quanto si pensi, l'atteggiamento al contorno sia del potere che della polizia, rimasto tuttora non chiaro o no chiarito. E Moro che da trent'anni continua a guardarci negli occhi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti