€ 12.22€ 13.00
    Risparmi: € 0.78 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Diario di un parroco di campagna

Diario di un parroco di campagna

di Georges Bernanos


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar moderni
  • Traduttore: Messori P.
  • Data di Pubblicazione: 2017
  • EAN: 9788804680406
  • ISBN: 8804680407
  • Pagine: XIII-270
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Il giovane parroco di Ambricourt si rivolge al suo gregge come «un povero mendicante che va di porta in porta a mano tesa senza aver animo neppure di bussare», preoccupato e stupito dalla noia, dal disamore, dall'aridità della piccola comunità a lui affidata. La sua vita quotidiana è ridotta all'essenziale, il suo corpo, goffo e magrissimo, è minato da un male incurabile: proprio questo sacerdote "vincente" su di sé e sugli altri è per Bernanos il simbolo di una religiosità autentica. Una forza e una dignità incrollabili sostengono infatti il giovane prete che, pur sperimentando dentro di sé l'angoscia del dubbio, è capace di riaccostarsi alla pienezza della fede, accettando e facendo accettare agli altri, in uno slancio d'amore, il suo destino.

Tutti i libri di Georges Bernanos

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

3Delicato acquerello introspettivo, 29-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo romanzodiario si evidenzia l'educazione profondamente religiosa dello scrittore francese. Si narra di un giovane sacerdote, minato da un male incurabile, che viene nominato parroco di Ambricourt. Annota in un diarioi tutte le vicende della sua lotta quotidiana contro l'indifferenza e l'ostilità di tanti suoi parrocchiano. E' il peccato che si difende dalla purezza e solo pochissime delle anime che gli sono affidate ne sono immuni: non i castellani di Ambricourt, legati da un gorviglio di odii e turpitudini; neppure i bambini con la piccola Seraphita che cela sotto l'aria innocente una maligna perversità. Tuttavia il giovane parroco riuscirà con il proprio impegno a redimere molte di queste anime. Le ultime parole del curato prima di morire sono: "Che importa, tutto è grazia".
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti