€ 11.47€ 13.50
    Risparmi: € 2.03 (15%)
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Così parlò Bellavista. Napoli, amore e libertà

Così parlò Bellavista. Napoli, amore e libertà

di Luciano De Crescenzo


Disponibilità immediata
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar absolute
  • Data di Pubblicazione: 2017
  • EAN: 9788804683476
  • ISBN: 8804683473
  • Pagine: 233
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788804284741

Trama del libro

Secondo don Gennaro Bellavista, professore partenopeo purosangue, troppe sono le banalità che si dicono e si scrivono su Napoli e sui suoi abitanti, sul suo mare e sul suo Vesuvio col pennacchio. La vita a Napoli è ben altra cosa. È un'arte sottile. «Solo a Napoli ognuno vive in un'inebriata dimenticanza di sé» scriveva Goethe, felicemente sorpreso. Ma non solo a Napoli, scrive Luciano De Crescenzo, il sorriso e il sentimento aiutano l'intelligenza nel mestiere di vivere, sempre seguendo l'infallibile ricetta del professor Bellavista, che «è pure abbastanza facile da ricordare: metà amore e metà libertà». A quarant'anni dalla sua prima pubblicazione, "Così parlò Bellavista" non ha perso la sua forza dirompente e la sua sagacia filosofica, confermandosi come un "piccolo classico" della letteratura partenopea che è anche una straordinaria rappresentazione della natura umana.

Tutti i libri di Luciano De Crescenzo

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

5Favoloso , 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il libro che meglio rappresenta Napoli, città spesso denigrata ingiustamente, l'ingegner Bellavista ama la città tanto da teorizzare in una nuova filosofia la Napoletanità. E' uno dei libri che tutti gli abitanti delle pendici del vesuvio dovrebbero avere e almeno una volta nella vita letto. Lo consiglio anche per il prezzo davvero contenuto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La Napoli di Bellavista, 06-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo, ottimo, vedrete che rimpiangerete di non poiter leggere un altra opera simile. Un bellissimo e commovente libro di foto in bianco e nero di una Napoli in fondo dolcissima in parte scomparsa. Scatti quotidiani: donne che parlano da un balcone all'altro, chiacchiere in strada, l'immagine immancabile di Fortunato, noto venditore di taralli a cui anche Pino Daniele dedicò una canzone, tanta povertà dignitosa, poco boom economico e modernità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Pillole napoletane, 24-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Da bravo speculatore, L. De Crescenzo riesce a raccontare (anche nei panni di regista e attore nell'omonimo film) un po' della filosofia quotidiana napoletana. Situazioni che spesso ho vissuto personalmente. Ironico, a volte profondo, si ride e si sorride. Consiglio il film, più immediato, però.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti