€ 15.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Contro l'etica della verità
€ 5.52 € 8.50
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Contro l'etica della verità

Contro l'etica della verità

di Gustavo Zagrebelsky


  • Editore: Laterza
  • Collana: I Robinson. Letture
  • Edizione: 3
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2008
  • EAN: 9788842085256
  • ISBN: 8842085251
  • Pagine: VIII-171
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

La tesi di Zagrebelsky è che la Verità (con la V maiuscola) e la Giustizia (sempre con la G maiuscola) non esistono o, se anche esistessero, sarebbero inconoscibili. Ma non è affatto insensato, anzi è conforme alla natura umana, agire con prove e controprove per avvicinarsi a qualcosa come la verità e la giustizia (con le iniziali minuscole). È pertanto necessario darsi principi e valori d'azione e combattere il nichilismo, a vantaggio del dialogo costruttivo tra tutti i portatori delle diverse visioni della verità e della giustizia. Poiché oggi l'unica e la più potente "agenzia" della Verità è la Chiesa cattolica, gran parte del libro ne considera e ne analizza le posizioni sui principali temi della vita collettiva, in particolare in materia di diritti civili: famiglia, rapporti tra i sessi, ricerca in campo bio-medico, testamento biologico, eutanasia. L'atteggiamento della Chiesa su questi temi, coinvolgendo i credenti in un obbligo di coscienza rigido che lede la loro autonomia e la loro responsabilità nel campo delle scelte pratiche, impedisce il dialogo onesto, cioè improntato alla reciproca disponibilità ad apprendere, e pone problemi di compatibilità con la democrazia stessa, che presuppone la comune libertà.

Tutti i libri di Gustavo Zagrebelsky

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 2 recensioni)

5La via del dialogo:il Dubbio, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sapere dubitare. E' questa che l'autore di questo interessantissimo libro ci vuole far comprendere. Capire che non è con i dogmi che si costruisce una civiltà, semmai si può costruire una religione. E siccome noi viviamo in una società, come dire, multiculturale è ora che qualche giurista e gerarchico vaticano(nel caso italiano)lo capisca. Perchè la base di tutto è il Rispetto delle Idee altrui, non solo quelle tue.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Preciso., 26-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'analisi lucidissima, precisa e documentata. Le argomentazioni sono rigorose e risultano perciò estremamente convincenti. Mi rincuora sapere che esistono ancora in Italia menti così razionali, portatrici sane di un sano pensiero laico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO