€ 9.40€ 10.00
    Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
La concessione del telefono

La concessione del telefono

di Andrea Camilleri


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Descrizione del libro

Nell'estate del 1995 trovai, tra vecchie carte di casa, un decreto ministeriale (che riproduco nel romanzo) per la concessione di una linea telefonica privata. Il documento presupponeva una così fitta rete di più o meno deliranti adempimenti burocratico-amministrativi da farmi venir subito voglia di scriverci sopra una storia di fantasia (l'ho terminata nel marzo del 1997). La concessione risale al 1892... Nei limiti del possibile, essendo questa storia esattamente datata, ho fedelmente citato ministri, alti funzionari dello stato e rivoluzionari col loro vero nome (e anche gli avvenimenti di cui furono protagonisti sono autentici). Tutti gli altri nomi e gli altri fatti sono invece inventati di sana pianta. A. C.

Tutti i libri di Andrea Camilleri

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La concessione del telefono acquistano anche La mia famiglia e altri animali di Gerald Durrell € 9.40
La concessione del telefono
aggiungi
La mia famiglia e altri animali
aggiungi
€ 18.80

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 11 recensioni)

4.0La concessione del telefono, 26-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bellissimo, in forma epistolare, in cui Andrea Camilleri racconta la complicata vicenda della concessione del telefono. In una Vigata dell'ottocento l'autore riesce a mescolare personaggi realmente vissuti con altri di fantasia, in un contesto storico solo in parte inventato, Un libro che lascia sul viso il sorriso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La concessione del telefono, 26-09-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Ultimamente mi sta capitando di rivalutare il Camilleri non montalbaniano, quello dei romanzi storici, per intenderci. Fra questi ce n'è uno un po' particolare, realizzato parte in forma epistolare, parte come dialoghi e che ha conosciuto il suo maggior successo nella versione teatrale. Per appassionare il lettore o lo spettatore ci sono tutti gli elementi giusti, amalgamati con la consueta abilità da Camilleri, sì che ne esce un'opera dal difficile, ma esemplare equilibrio e che per certi versi può ricordare la famosa pochade francese. Le coincidenze impossibili, o quasi, l'assurdità della burocrazia sabauda, un gioco a guardie e ladri, condito con un pizzico di tradimento coniugale e ne esce un libro godibilissimo, che di certo non potrà che appagare sia chi è alla ricerca di righe d'evasione, sia chi ama scoprire, sotto gli aspetti esilaranti, una critica dura, spietata di una società su cui incombe greve la rigida morale e il formalismo estremo del casato piemontese.
Non ho visto la commedia, ma sono dell'opinione che, per l'impostazione e la struttura del testo, sul palcoscenico la fertile creatività di Camilleri, particolarmente felice in questo libro, dove i colpi di scena e gli equivoci si rincorrono, sia uscita ancora più dirompente e che quindi la gradevolezza si sia ulteriormente incrementata.
Da una vicenda di corna, che prende avvio con la richiesta di una concessione telefonica, si srotolano una serie di fatti concatenati in un crescendo quasi rossiniano. Si ride, certamente, ma piuttosto amaro e senza dir oltre aggiungo solo che la visione critica dell'autore è tale che, se pur la vicenda è ambientata alla fine del XIX secolo, certi risvolti, taluni atteggiamenti, le conclusioni presentato una straordinaria attualità, nella scia di una storia che per l'Italia sembra sempre la stessa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La concessione del telefono, 20-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei più bei libri di Camilleri, le opere di Camilleri ambientate nella Vigata di fine '800 hanno davvero una marcia in più rispetto agli altri romanzi, lo stile epistolare e' geniale e si adatta perfettamente alla storia, l'intreccio e' divertente e avvincente, come bellissimi e molto azzeccati sono i personaggi di questo straordinario romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Ottimo libro, 04-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Eccessivo il paragone con Il Gattopardo, comunque un bel ritratto di storia contemporanea. Con la solita ironia di Camilleri, un libro che porta agli estremi tutti gli stereotipi siciliani ed italiani di un'epoca. Non riceve il massimo della valutazione perchè la lettura è meno scorrevole degli altri scritti dell'autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La concessione del telefono, 27-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Andrea Camilleri è grandissimo e molto popolare quando scrive delle indagini del commissario Montalbano. Ma lo è ancora di più nei suoi romanzi storici. La concessione del telefono è uno dei suoi libri migliori, in cui scrive una cronaca di italianissima quotidianità ambientata nel 1800, con uno stile perfetto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La concessione del telefono (11)


Ultimi prodotti visti