€ 9.60€ 12.00
    Risparmi: € 2.40 (20%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Acque morte

Acque morte

di W. Somerset Maugham


  • Editore: Adelphi
  • Collana: Gli Adelphi
  • Traduttore: Salvatorelli F.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2008
  • EAN: 9788845922459
  • ISBN: 8845922456
  • Pagine: 224
  • Formato: brossura

18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus 18app o la Carta del docente

Trama del libro

In "Acque morte", è un medico drogato, radiato dall'Albo, a suo agio "solo nella futilità", a guidare per piccoli tocchi, fingendo di assistervi impassibile, una vicenda di amore, di fuga e di morte che lascia spossati come una febbre tropicale. Ed è lui a farci attraversare questo monsone romanzesco, avvolgendoci nei fumi del suo stesso oppio finché fatti e moventi sino a un attimo prima oscuri non diventano d'improvviso "chiari come i disegni geometrici del quaderno di un bimbo, quadrati, rettangoli, cerchi, triangoli".

I libri più venduti di W. Somerset Maugham

Tutti i libri di W. Somerset Maugham

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Acque morte e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3 (3.2 di 5 su 5 recensioni)

2Non uno dei migliori di Maugham, 22-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Pur non trovandolo un romanzo brutto, non mi sembra che "Acque morte" sia uno dei migliori romanzi scritti da Maugham: il ritmo della narrazione è monotono e la vicenda, pur potenzialmente intrigante, non mi ha particolarmente emozionato; inoltre, fatta eccezione per il dott. Michaels, i personaggi mi sono sembrati tutti un po' stereotipi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Acque morte (The narrow corner), 08-01-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"Il divario tra quello che un uomo professa e quello che fa è uno degli spettacoli più divertenti offerti dalla vita". Lo spettatore è il dottor Saunders, medico radiato dall'albo, presumibilmente perché fumatore d'oppio ma non più di sei pipate al giorno. La sua filosofia della vita, che chiameremmo oggi antiborghese, è al limite del nichilista: "Gli uomini assennati sono tutti della stessa religione. E qual è questa religione? Gli uomini assennati non lo dicono". Così accetta un lungo viaggio nei mari dell'estremo Oriente, per andare a curare un ricco cinese, per poi scegliere un ritorno ancor più periglioso, insieme a uno skipper di scarso affidamento e un misterioso giovane australiano.
Una storia di viaggi, drammi amorosi, vissuti da spettatore innocente. La realtà come un sogno, con il pericolo che non si possa sopravvivere alla delusione di scoprire che la persona cui aveva attribuito ogni possibile qualità e virtù era, in fin dei conti, solo un essere umano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Acque morte, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo come questo, una vecchia e comoda poltrona, un ventilatore a pale, un bicchiere di menta ghiacciata... E due serate di fine giugno scivolano via che è un piacere...
Nothing else.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Acque morte , 29-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La traduzione di Franco Salvatorelli rispetta l’uso del linguaggio dell’epoca. Termini come “furfante” e “briccone” sono da un pezzo scivolati nell’oblio. Out dal terzo millennio. Ma fa piacere, quasi tenerezza, leggerli in un contesto sintatticamente e cronologicamente adeguato alla storia. Il finale è a sorpresa, in un delicato e difficilissimo equilibrio tra ironia, nichilismo e sberleffo. Un po’ forzato. Applicato a bella posta per colpire il lettore. Forse, eh...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Acque morte, 05-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
La dote principale di Maugham è a mio parere una strana leggerezza, grazie alla quale le sue storie scorrono veloci e intriganti, sorrette da uno stile semplice e accurato. Ma dietro questa leggerezza si intuiscono tensioni e significati nascosti: così anche questa storia conturbante di sesso, tradimento e potere esercita sul lettore una peculiare fascinazione, e dall'inizio alla fine si ha l'impressione di essere prossimi allo svelamento di un mistero che, tuttavia, resta insondabile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti