I pesci non chiudono gli occhi

I pesci non chiudono gli occhi

4.0

di Erri De Luca


  • Prezzo: € 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

La crescita e il passaggio dall'adolescenza all’età matura raccontato da Erri De Luca, scrittore napoletano classe '50 che decide di ambientare I pesci non chiudono gli occhi proprio nel mare dove si affaccia Napoli, tra le barche rovesciate dell'isola di Ischia. La storia di un giovane ragazzo, che durante una lunga estate impara l'arte della pesca e l'arte di vivere, prendendo le misure con il mondo circostante e scoprendo nuove dimensioni dell'esistere. La pesca, con le sue tecniche per fare in modo che i pesci abbocchino ed entrino nella rete, porta con sé una saggezza in grado di aiutare a comprendere la vita. Gli affetti familiari sono radicati nel giovane, ma poco più in là c'è tutto il resto del mondo. E l'esplorazione dei nuovi orizzonti riempie il petto, lo colma di desiderio per una donna, lo arricchisce di una vitalità che fa battere il cuore, di passione per la scoperta di ciò che sta oltre. E per completare il passaggio significativo arriverà lo strappo, la ferita, lo scontro che permetterà una più profonda comprensione della realtà e del modo in cui è necessario agire per rapportarsi ad essa da persona matura.
I pesci non chiudono gli occhi, di Erri De Luca, rappresenta il raggiungimento dell’ età adulta, l'acquisizione di una prospettiva differente, la scoperta di nuove passioni, è la fotografia del momento in cui si decide di compiere il tuffo nella vita.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Erri De Luca:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 15 recensioni)

2.0Nostalgico, 27-05-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
È un libro malinconico, nostalgico, che sa di infanzie passate e amori vissuti a metà. La trama, però, a mio avviso non è coinvolgente: nulla rimane impresso, dopo che lo si letto, e non ci sono colpi di scena o cose del genere. Solo vita vissuta, vita vera. Tutto ciò che conta, piaccia o non piaccia. Forse è questo che l'autore voleva, semplicemente raccontare e regalarci uno sprazzo della sua infanzia: ha l'aria di una pagina di diario privato, nemmeno destinato alla lettura.
Non un libro che rileggerei o consiglierei di leggere: è un libro che leggi, passa, e finisce in un luogo poco accessibile della memoria.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un bel romanzo di formazione, 15-01-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Una candida ma intensa esplorazione della memoria di un sessantenne, che ritorna all'estate dei suoi 10 anni, nella Napoli degli anni Sessanta. Un'estate in cui ha scoperto che a volte è necessario mentire come fanno i grandi, che la logica dei cruciverba che adora è lontana dalle passioni degli esseri umani e dei suoi coetanei, e soprattutto che le "donne" hanno un misterioso potere. Il mondo femminile è rappresentato da "una ragazza del nord", che passa tutto il suo tempo a leggere romanzi polizieschi e che, pur non avendo mai un nome, sarà parte di una storia d'amore così perfetta e assoluta che il protagonista non ne ritroverà mai una altrettanto intensa in tutta la sua vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da assaporare lentamente, 15-01-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo di formazione, sia fisica sia sentimentale, di un bambino che nell'estate dei suoi dieci anni sente il cambiamento avvicinarsi. Il suo corpo comincia a stargli stretto, e incontra il mondo femminile, una ragazzina che non avrà mai nome in tutta la storia e che sarà il suo primo amore. È chiaramente un libro autobiografico: presenta un bambino un po' solitario, lontano dal gruppo dei coetanei della sua spiaggia, immerso nella lettura, nei cruciverba, ma che ama frequentare l'ambiente dei pescatori napoletani.
Potrete ritrovarvi a fissare a bocca aperta le pagine scritte e a chiedervi come la mente umana riesca a evocare le immagini brillanti e le emozionanti metafore di cui è intessuto il romanzo. Godetevi la lettura lentamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un libro che racconta di sè, 11-06-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Erri de Luca torna ad appassionare i suoi lettori con un libro che racconta molto di sè. In questo romanzo vi è la sua storia, la vita di un ragazzino desideroso di crescere ma introppolato in un corpo da bambino. Lo stile è scorrevole, semplice ma stupefacente. Adatto per una lettura nel tempo libero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Dieci anni, 22-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo delicato e malinconico. Il passaggio dall'infanzia all'adolescenza di un bambino di dieci anni, un'estate, in vacanza al mare con la mamma. La trama è molto scarna, non succede molto nel libro, ci sono più riflessioni che azione: i pensieri di un bambino che sta crescendo, che cresce più in fretta del suo corpo, che vuole chiudere con l'infanzia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Molto dolce, 21-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
A dieci anni si smette di essere bambini. Questo ragazzino lo sa, perché quando per la prima volta le cifre dell'età diventano due, l'infanzia se ne va. Per sempre. Sa che il suo corpo crescerà più lentamente della sua testa. Lui è già un adulto imprigionato nel corpo di un ragazzino. Ed è di questo corpo così immaturo che lui si vuole liberare, cercando quel colpo che permetta alla sua parte matura di emanciparsi. Un libro totalmente insolito, che mi sento di consigliare perché ricco di pensieri profondi di cui dovremmo fare tesoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'essenziale è invisibile agli occhi., 11-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Semplicemente magico. Soprattutto la trama del libro, appena lo comprai, mi rimase nella mente! Una storia che insegna molto, facendoti ricordare ai tempi passati, ogni passo un insegnamento. Il protagonista impara l'arte della pesca, contemporaneamente l'arte della vita, con le sue gioie e i suoi dolori! La vita vuole fargli un regalo, facendogli incontrare l'amore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0I pesci non chiudono gli occhi, 28-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 13
di - leggi tutte le sue recensioni
Erri De Luca è una garanzia, devo ancora imbattermi in un suo libro che non mi abbia convinto. Anche questa volta la storia narrata ha qualcosa di incantato, di leggiadro, o almeno a me sortisce questo effetto, sarà il suo modo di scrivere o la storia in sè, fatto sta che riesce ogni volta ad emozionarmi. Consigliato ovviamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non mi è piaciuto!, 22-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il primo libro che leggo di Erri De Luca e per me è stato deludente. Non mi è piaciuto il modo di narrare la storia, la descrizione dei personaggi, il linguaggio usato.
La trama l'ho percepita tiepida, non coinvolgente. Non ricorderò questo libro nè i personaggi presenti. Forse il titolo sì, perchè comunque mi ha attratto e mi ha fatto acquistare questo libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0I pesci non chiudono gli occhi, 26-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Quando Erri De Luca scrive qualcosa, non ho più bisogno di informarmi su trama, pagine, prezzo o dettagli del genere. So che prenderò qualsiasi suo scritto a scatola chiusa, pronta a farmi incantare dalle sue storie, a farmi trasportare dalle sue parole, a farmi dondolare dalla sua poesia. Erri non scrive: ipnotizza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Lo consiglio, 24-01-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Un piccolo romanzo scritto sulle ali della memoria dell'autore! Erri De Luca, infatti in questo suo racconto cerca di andare indietro nel tempo all'età di circa 10 anni quando viveva in un piccolo paesino di mare e conduceva una vita tranquilla. Un giorno sulla spiaggia incontra però una ragazzina che ama la lettura proprio come lui e sarà proprio questa giovane a fargli conoscere per la prima volta il significato della parola amore. Un libro che regala al lettore un pizzico di nostalgia per l'età ormai passata portandolo così a vivere una riflessione diversa.
Da leggere assolutamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0I pesci non chiudono gli occhi, 22-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Credo sia il libro della maturità dello scrittore. Finalmente con questo romanzo sembra essersi affrancato dal senso di colpa. La trama appare un'evoluzione del precedente "Tu, mio". Un libro che colpisce il lettore emozionadolo nell'intimo. Lo consiglio a tutti coloro che cercano momenti di riflessione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su I pesci non chiudono gli occhi (15)

product