Il momento è delicato

Il momento è delicato

2.0

di Niccolò Ammaniti


  • Prezzo: € 17.50
  • Nostro prezzo: € 14.87
  • Risparmi: € 2.63 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

"C'era una parte poco frequentata delle edicole della stazione, quasi abbandonata, quella dei tascabili. Tra i libri accatastati, nascosti dietro un vetro, avvolti nella plastica e ricoperti di polvere cercavo le raccolte di racconti. Era un momento tutto mio, un piacere solitario e veloce perché il treno stava partendo. Studiavo un po' i disegni della copertina, pagavo e infilavo il libro in tasca. Appena mi sedevo al mio posto, gli strappavo la plastica che non lo faceva respirare. Aprivo una pagina a caso, trovavo l'inizio del racconto e attaccavo a leggere. Altre volte, invece, guardavo l'indice e sceglievo il titolo che mi ispirava di più. E mentre il treno mi portava via finivo su pianeti in cui c'è sempre la notte, su scale mobili che non finiscono mai e tra mogli che uccidono i mariti a colpi di cosciotti di agnello congelati. Quella era vera goduria. E spero che la stessa goduria la possa provare anche tu, caro lettore, leggendo questa raccolta di racconti che ho scritto durante gli ultimi vent'anni. C'è un po' di tutto. Non devi per forza leggerla in treno. Leggila dove ti pare e parti dall'inizio o aprendo a caso." (Niccolò Ammaniti)

Note sull'autore

Niccolò Ammaniti nasce a Roma il 25 settembre 1966. Prima di iniziare a scrivere, si iscrive al corso di laurea in Scienze Biologiche, ma interrompe gli studi prima di conseguire la laurea. Pubblica il suo primo romanzo nel 1994, con la casa editrice Ediesse. Il volume racconta le avventure in India di un ragazzo romano malato di tumore. I diritti del romanzo, intitolato "Branchie!", vengono acquistati nel 1997 dalla casa editrice Einaudi. Nel 1999 dal romanzo viene tratto un film omonimo, diretto da Francesco Ranieri Martinotti, che tuttavia non ha riscosso lo stesso successo che aveva avuto il libro. Del 1995 la pubblicazione del saggio "Nel nome del figlio" scritto a quattro mani con il padre, un famoso medico specializzato in psichiatria. Nel 1996 partecipa, con un racconto scritto assieme a Luisa Brancaccio, all'antologia curata da Daniele Brolli dal titolo "Gioventù Cannibale". Sempre nel 1996 pubblica "Fango", una raccolta di racconti. Da uno di questi racconti viene tratto il film di Marco Risi "L'ultimo capodanno". Le opere del 1996 sanciscono l'appartenenza di Ammaniti alla corrente degli scrittori "Cannibali", così definiti per via del crudo ed efferato realismo che caratterizza la loro produzione letteraria. "Tutti i denti del mostro" è del 1997, a cui segue "ti prendo e ti porto via" (1999). Il successo a livello nazionale avviene nel 2001 con il romanzo "Io non ho paura", successivamente trasposto nel film omonimo di Gabriele Salvatores, il quale adatterà al grande schermo anche il successivo romanzo dello scrittore romano, dal titolo "Come Dio comanda" (2006). Nel 2009 ha pubblicato con Einaudi "Che la festa cominci". E' sposato con l'attrice Lorenza Indovina.  

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il momento è delicato acquistano anche Branchie di Niccolò Ammaniti € 10.92
Il momento è delicato
aggiungi
Branchie
aggiungi
€ 25.79

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Niccolò Ammaniti:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  2.0 (2.2 di 5 su 11 recensioni)

1.0Pentita di aver speso quasi 20 euro, 01-06-2012, ritenuta utile da 7 utenti su 10
di L. Bianchi - leggi tutte le sue recensioni
Stavolta non ci siamo Niccolò... Mi sembra che quando finisce l'ispirazione alcuni autori vogliono a tutti i costi "campare di rendita"... Peccato perchè avevo trovato altri suoi romanzi (come dio comande, ti prendo e ti porto via, io e te) anche se non capolavori, comunque avvincenti!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Ultimo ammaniti, 31-05-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di P. Prato - leggi tutte le sue recensioni
Il momento è delicato è una raccolta di racconti già pubblicati e un racconto nuovo di zecca.
In questo libro riconosco il buon "vecchio" ammaniti, grottesco, noir, insomma dopo io e te torniamo alla grande.
Consigliato, a chi piace il primo ammaniti.
Da leggere, a volte rasente l'assurdo ma questo è il bello: )
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Il momento è delicato, 25-05-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 9
di L. Cella - leggi tutte le sue recensioni
Di Ammantini ci sono tanti libri che meritano la pena di essere letti, sinceramente questa raccolta di racconti per la maggiorparte pure riesumati dal suo repertorio, li ho trovati insoddisfacenti. Per carità non si può dire che Ammantini non scriva bene, però questa raccolta non l'ho trovata nè utile nè interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 16-05-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di E. De Cesare - leggi tutte le sue recensioni
Ammaniti si stupisce nel proporre un testo lontano dai capolavori di una volta! Non è certamente il capolavoro che molti mi hanno descritto, nel compenso l'ho trovato abbastanza piacevole e immediato, seppure nel limite di una scrittura paradossalmente immediata ma poco incalzante, e di un ritmo non sempre all'altezza della convinzione. Si legge tuttosommato con piacere e si finisce in altrettanto modo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Spiazzante, 09-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di C. Marsi - leggi tutte le sue recensioni
Una raccolta di racconti che tuttavia hanno poco a che vedere con quei gioiellini della letteratura da cui Ammaniti stesso era affascinato nei suoi viaggi in treno. La distanza temporale tra le varie stesure e la variazione nello stile lo rendono alquanto discontinuo e poco coinvolgente e tendono a spiazzare il lettore che fa difficoltà a riconoscersi in un genere preciso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0SConsigliato, 08-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di L. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Mi aspettavo qualcosa di meglio da questo scrittore. Dopo averlo amato per IO NON HO PAURA, devo assolutamente ricredermi sulle mie stesse aspettative, che per questo libro erano sinceramente molto accese. Infatti ha una trama poco convincente e molto banale, per giunta una scrittura che non convince e che lascia indifferenti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0SConsigliato, 07-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di L. Imondi - leggi tutte le sue recensioni
A dire il vero mi aspettavo qualcosa di più profondo e dinamico da questo testo che Ammaniti ha descritto come un piccolo capolavoro in una sua recente intervista. Infatti ha una trama poco originale, caratteri anonimi che ti sfiorano appena e che non intrigano affatto per un ritmo poco intrigante e molto lento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Nulla di particolare, 07-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di A. Imondi - leggi tutte le sue recensioni
Non mi è piaciuto molto e devo dire che è stato anche abbastanza difficile per me collocarlo in un genere preciso. Infatti lo stile ricorda quasi il thriller per via della tensione che riesce a ricreare mentre la trama è quella di un romanzo drammatico. Mancano degli spunti interessanti per cui a volte sembra piatto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Nulla d'eccezionale, 05-05-2012
di A. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Questo testo manca di una propria localizzazione. E poco comprensibile constatare se si tratti di un thriller oppure semplicemente di un romanzo a caratteri rosa, sdolcinato e profondo quanto potrebbe bastare a raggiungere quest'ultima definizione. In conclusione un testo poco originale e carente nello stile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0CARINO, 03-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 4
di R. Fazio - leggi tutte le sue recensioni
L'UTILIZZO DA PARTE DELLO SCRITTORE DI VARI STILI NEL SUO RACCONTO E VARIARE DAL TRILLER AL ROMANZO SDOLCINATO FA DEL LIBRO UN VERO TESORO DI LIBRO ANCHE PERCHE' LA LETTURA NON LASCIA SPAZIO ALLA NOIA. IL FILO CONDUTTORE DI TUTTE LE VARIE STORIE E' QUELLO CHE ALLA FINE L'AUTORE HA UNA PAROLA DI SALVEZZA PER TUTTI.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Discreto, 30-04-2012, ritenuta utile da 5 utenti su 8
di D. Casella - leggi tutte le sue recensioni
Premetto inanzitutto che non sono un'appassionata di racconti quindi il mio giudizio sarà inevitabilmente condizionato. Per questo " Il momento è delicato " di Niccolò Ammaniti prevedo un grande successo, ma personalmente, avendolo ricevuto in regalo da pochi giorni e letto velocemente, non è che ci abbia trovato granchè di speciale. Discreto
Ritieni utile questa recensione? SI NO
product