€ 9.40€ 10.00
    Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il grande Gatsby

Il grande Gatsby

di Francis Scott Fitzgerald

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il grande Gatsby acquistano anche Quando meno te lo aspetti di Chiara Moscardelli € 12.60
Il grande Gatsby
aggiungi
Quando meno te lo aspetti
aggiungi
€ 22.00


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il grande Gatsby e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 38 recensioni)

5.0Un capolavoro senza tempo, 10-06-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
"Il Grande Gatsby" è concepito come un romanzo breve. Ci sono infatti poche scene principali, una decina, ognuna delle quali ha una sua precisa giustificazione drammatica. All'interno dei singoli episodi, poi, l'attenzione dell'autore si concentra sugli aspetti visibili e sensibili della scena: i colori, i suoni, il calore opprimente dell'estate. A ribadire l'impressione di soggettività e di forte rielaborazione emotiva interviene anche il linguaggio, fitto di metafore e immagini inconsuete come "gli scampanellii di sole" e l'"ostia di luna" che splende sulla villa alla fine di un suo party. Persino i colori sono usati con estrema libertà: la musica suonata alle feste di Gatsby è detta "gialla".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un capolavoro sull'essere e l'apparire, 10-06-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Protagonista e insieme narratore della vicenda di questo piccolo capolavoro è Nick Carraway, un esponente della media borghesia intelligente, sensibile, moderato e vagamente scettico. Tornato dalla guerra affitta una modesta casa sulla baia, proprio accanto alla favolosa villa di un misterioso personaggio, Jay Gatsby, di cui sa ben poco e sul cui conto circolano le voci più fantasiose (si dice sia un assassino, una spia, un gangster, un eroe di guerra...). Lui, chiuso in un dignitoso ed enigmatico isolamento, non smentisce nulla. La realtà però è che ama ancora una donna conosciuta prima della guerra e che avrebbe dovuto sposare. Per questo ha comprato la villa di fronte alla casa di lei e dà lussuosi party, nella speranza di incontrarla. L'epilogo è tragico e la tragedia di Gatsby si intreccia e si bilancia con la crescita morale di Nick, che rimane sconcertato dall'egoismo e dalla brutalità dei ricchi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un capolavoro in forma di racconto breve, 10-06-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Con "Il Grande Gatsby" Fitzgerald riesce a mettere a fuoco un libro senza sbavature, che ha l'incisività e la forza drammatica di un racconto breve. I critici, però, non lo accolsero favorevolmente e anche le vendite non furono pari alle aspettative. Si sa che un capolavoro è sempre un po' in anticipo sul suo tempo, e per fortuna ci fu chi, come T. S. Eliot, ne riconobbe il valore e lo descrisse come un passo in avanti della letteratura americana. Lo scarto qualitativo che separa questo romanzo dai precedenti si comprende considerando l'enorme influenza che la lettura di Conrad ebbe sull'autore. Grazie a Conrad, infatti, Fitzgerald scoprì l'importanza del narratore come mediazione fra il lettore e la storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il misterioso Gatsby, 05-03-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Un classico moderno, con una scrittura essenziale e fluida. La storia parla di Gatsby, un'affascinante uomo ricco che nella sua sontuosa casa organizza feste, banchetti, balli a cui partecipa un sacco di gente. Ma in realtà nessuno di queste persone potrebbe essere definita davvero sua amica. Gatsby aspira all'amore di una donna, Daisy, che però non sembra ricambiarlo e che infatti finirà per voltargli le spalle. Il finale tragico, che vede la morte del protagonista, è l'emblema del libro: la ricchezza, la fama e la popolarità non sempre portano ad avere amici sinceri e veri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il grande Gatsby, 14-07-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro parla di un giovane, Nick, trasferitosi a Long Island. Lì incontra Daisy e Tom Buchanan, suoi vecchi amici. Nella loro casa conosce una signora, Jordan Baker, dalla quale si sente subito molto attratto. Nick vive vicino a un casa enorme e splendida, la casa di Jay Gatsby. Jay Gatsby è lo pseudonimo di James Gatz, figlio di umili contadini. Gatby aveva conosciuto Daisy cinque anni prima e se ne era innamorato perdutamente, ma poi l'aveva persa di vista. Mentre Gatsby era in Europa a combattere la guerra, aveva saputo che Daisy si era sposata con Tom Buchanan. Gatsby, al suo ritorno in America, è intenzionato a riconquistare Daisy, e per farlo si arricchisce attraverso il contrabbando e traffici illegali, arrivando ad acquistare un lussuosa e grande villa sulla sponda opposta del villagio East Egg, dove risiedono Tom e Daisy. Attraverso il suo vicino di casa Nick, Gatsby si incontra con Daisy e riesce a diventare suo amante. Un giorno Tom, Nick, Gatsby, Daisy e Jordan si trovano in un hotel e il marito di Daisy si accorge che tra Gatsby e Daisy c'è dell'attrazione reciproca: questo lo porta a provocare Gatsby, e tra i due inizia un litigio. Dopo l'accaduto Daisy e Gatsby tornano a casa insieme e Gatsby lascia che sia Daisy a guidare, per farla calmare. La donna, senza volere, investe Myrtle, l'amante di Tom, e scappa per non essere vista. Così Wilson, il marito di Myrtle, uccide Gatsby mentre è in piscina e dopo si suicida. Alla fine Nick, dopo aver organizzato il funerale di Gatsby – al quale non partecipa quasi nessuno – si allontana per sempre dalla cittadina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il mito dell'uomo che si fa da sè., 12-04-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
È la storia di un poveraccio che vuole farsi grande davanti alla donna che ama. Riesce così (con metodi alquanto illeciti) a fare fortuna. Incarna il sogno americano: ricchezza, benessere, agio, lusso, donne, macchine. Nonostante tutto questo il protagonista scopre di essere solo: le amicizie sono tutte solo per interesse e quando cerca di difendere la donna che ama, quest'ultima gli volta le spalle. Eclatante è la morte del protagonista; infatti al suo funerale non partecipa praticamente nessuno, mettendo in evidenza la sterilità e ipocrisia della società.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il Grande Gatsby , 12-09-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Sinceramente mi aspettavo qualcosa di meglio perché l'ho sempre sentito nominare e ho sempre avuto la curiosità di leggerlo ma, nonostante sia scorrevole scritto meravigliosamente bene, la trama non mi ha colpita particolarmente nonostante sia gradevole, perciò tutto sommato è un gran bel libro, ma non un capolavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Consigliato, 30-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante un inizio un po' sottotono e poco coinvolgente (almeno per il mio parere) il grande Gatsby sa riprendersi alla grande, scavando lentamente nell'anima fino all'epilogo, dove il nostro cuore, ormai scoperto, riceve un colpo secco e inaspettato, amaro. Ampiamente meritata la fama di cui gode.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un bel classico..., 20-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Bel libro, la storia ben ambientata nel periodo post bellico fa risaltare tutti i sentimenti della classe borghese americana. La sfarzosità e la ricchezza non riescono a prevalere nei sentimenti e le persone ti abbandonano appena le cose non vanno più bene. Non è cambiato molto negli anni e questa storia sarebbe ben ambientabile anche nei giorni nostri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Immancabile , 03-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dplendido ritratto di un'epoca ormai scomparsa. Tra assolati pomeriggi in appartamenti di città e sfarzose ed eccessive feste si dipana la straziante storia d'amore tra il protagonista Gatsby e la sua amata Daisy. La prosa di Fitzgerald ha la straordinaria capacità evocativa di trasformare in immagini nitide e sensazioni precise le parole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0SConsigliato, 29-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Personalmente ho odiato questo libro a tal punto di finirlo quasi per obbligo. E' stata una lettura traumatica per me. Questo libro è praticamente privo di emozioni. Soffre di una trama del tutto lineare, che soffre l'assenza di risvolti significativi. Lo stile è pesante e poco incalzante. Bocciato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il grande Gatsby, 23-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro indimenticabile, intriso di amori impossibili, tradimenti, una specie di melodramma basato sull'insoddisfazione, sulla mancanza di ideali, sulla ricchezza materiale che può portare ad un abisso di aridità. Una scrittura superba, elegante, affascinante. Un capolavoro della letteratura americana del novecento, imperdibile. E soprattutto modernissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il grande Gatsby (38)