Frankenstein

Frankenstein

4.5

di Mary Shelley


  • Prezzo: € 6.90
  • Nostro prezzo: € 6.49
  • Risparmi: € 0.41 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Un giovane scienziato, moderno Prometeo, acquisisce dopo anni di esperimenti il terribile potere di infondere la vita nella materia inerte. Creatore e Creatura ingaggiano da quel momento un duello drammatico e feroce che può concludersi solo con la reciproca distruzione negli abissi della solitudine e della colpa.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Frankenstein e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 17 recensioni)

5.0Frankenstein , 24-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non tutti sono al corrente che l'autore del celeberrimo Frankenstein è una donna, il cui nome completo è Mary Wollsonecraft Shelley. Nata sul finire del Settecento, giunge alla pubblicazione di questo famosissimo romanzo nei pressi del 1820. Un mostro creato dall'uomo che sfugge presto al suo controllo è l'argomento dell'opera, mentre tutte le sue implicazioni, anche filosofiche, persino morali, oltre che sempre attuali, sono lasciate alle riflessioni dei lettori di tutte le età e di tutte le epoche. Un capolavoro da leggere assolutamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Frankenstein, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo fondamentale scritto dalla giovanissima Mary Shelley nei primi decenni dell'Ottocento. Il "mostro" del romanzo (la Creatura) è la personificazione della paura imperante in quel periodo per ogni forma di sviluppo scientifico e tecnologico. Un classico della letteratura sul tema della paura per la diversità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Frankestein, 02-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il fascino del brivido in versione fanciullesca si riversa dalle pagine del romanzo di Mary Shelley, rivisitato per renderlo gradito ad un pubblico di ragazzi. La storia di Frankestein è tragicamente affascinante e sicuramente intramontabile. La pazzia di uno scienziato che voleva erigersi a Dio che gli si rivolta contro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Chi è il vero mostro?, 22-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Frankenstein è stato creato in laboratorio da uno scienziato che ha assemblato parti di cadaveri diversi. In realtà non è cattivo, ma vittima degli uomini che, fermandosi al suo aspetto mostruoso, fanno sorgere in lui odio e violenza, senza però riuscire ad annullare del tutto il buono che c'è in lui.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Tra il gotico e il moderno, 14-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Shellei, ha lasciato un mito, Frankstein, una creatura mostruosa sorta in una notte di terribili tempeste e nel tetro laboratorio di un castello. Frankstein nasce per rappresentare la scienza ed il progresso da cui in quegli anni si è fortemente spaventati. L'aspetto fisico del mostro è però in aperto contrasto con una fragilità dell'anima maturata nella sua esperienza con gli umani e ci invita a riflettere sulle conseguenze della sperimentazione scientifica quando non rispetta la natura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il gotico, 26-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Una pietra miliare del romanzo gotico. Molto interessante non solo la vicenda della creazione del mostro, ma anche tutti i ragionamenti in stile filosofico del protagonista e soprattutto le conseguenze di tale creazione. Da non perdere il film con Robert De Niro, e l'interpretazione in chiave satirica di Mel Brooks con Frankenstein Junior.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il singolo e l'ambiente, 12-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ispirata da un antico mito, la giovanissima consorte del poeta Percy Bysshe Shelley, scrive un'opera che ancora oggi è considerata una delle colonne portanti del filone gotico e horror. Sullo sfondo delle scoperte di un sempre più avido mondo della scienza, Mary Shelley inscena la storia del dottor Frankestein e del suo mostro, prima vittima e poi carnefice nella difficile rete delle ralezioni sociali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro horror, 30-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"Frankestein" è il primo libro del suo genere, è il libro che da inizio all'horror moderno. Leggendo questo testo che ha segnato un'epoca, ci si rende conto che non veniamo più colpiti dagli elementi paurosi ma che veniamo catturati dallo strappo letterario che effetua Mary Shelley, con l'introduzione del tema della diversità, dell'ambiguità della scienza e dell'origine della vita. Quindi nel libro si pone anche un profondo problema etico. Problema atipico per la letteratura ottocentesca, introdotto da Mary Shelley a 19 anni incinta, durante una fredda e piovosa estate.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Frankenstein, 30-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo gotico e romanzo romantico (in senso storico, come non vedere un legame tra la Creatura di Frankenstein e gli intellettuali romantici?), uno dei capisaldi della letteratura horror fin troppo spesso maltrattato dal Cinema (nonostante i grandi capolavori presenti anche lì) in favore dell'aspetto più "visivo" della storia, dimenticando quasi sempre tutto il contenuto horrorifico e doloroso della storia della Creatura del Dottor Frankenstein.
Un Capolavoro, con la C maiuscola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Frankenstein, 24-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bisogna leggere classici del genere, se si vuole capire un po' della mentalità dell'ottocento. In uno dei primi romanzi gotici, capisaldo della letteratura inglese e mondiale, il dramma dell'uomo alla ricerca della propria identità, il dramma del "diverso", di colui che vive ai margini della società sperimentandone amaramente l'alienazione e l'isolamento, ma soprattutto il dramma dell'umano che sfida i confini della natura, penetrandone i segreti più profondi, senza badare alle conseguenze della sua azione. Da avere, da leggere, da analizzare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Classico horror, 18-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Pensiamo a quanto fu geniale Mary Shelley nella creazione di questo romanzo horror. Sicuramente oggi non ci spaventiamo più di fronte al mostro creato dal Dottor Frankestein, ma pensiamo a quando fu pubblicato (1818): un uomo, giocando con la scienza, riesce a dar vita a una creatura dall'apparenza mostruosa e spaventandosi di fronte a ciò che ha fatto, modificando le leggi di natura, lo abbandona a se stesso; il mostro, rifiutato dal suo "genitore", riuscirà a vendicarsi facendo strage tra gli affetti più cari del Dottor Frankestein.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non molto piacevole, 05-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi aspettavo qualcosa di diverso da un classico di questo tipo. Certo... Quasi impossibile non avere una mezza idea su questa storia al solo pronunciarsi del titolo, perfino non avendo mai visto un film al riguardo: ma quello che mi ha deluso non sono tanto certe aspettative riguardanti tramapersonaggi ma proprio lo stile di scrittura e la narrazione. Ferraginoso, saturo, vecchio e lento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Frankenstein (17)