€ 9.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Cavalli selvaggi

Cavalli selvaggi

di Cormac McCarthy

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili
  • Traduttore: Legati I.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806139032
  • ISBN: 8806139037
  • Pagine: 299
L'epoca moderna di McCarthy, intrisa di forza biblica, è ambientata nei deserti che si estendono dal Texas al Messico, regno di lupi, cavalli e grandi mandrie di bestiame. Ed è appunto un viaggio a cavallo nel deserto quello che intraprendono i due giovani protagonisti del romanzo, tra distese assolate, haciendas e sbandati pronti a tutto. Un viaggio iniziatico attraverso elementi primordiali, in cui l'innocenza diventa esperienza del mondo e del dolore. L'atmosfera magica e selvaggia della frontiera ritrova così, nella prosa di McCarthy, il fascino dei grandi miti americani.

Note su Cormac McCarthy

Cormac McCarthy è nato a Providence, nello Stato di Rhode Island, il 20 luglio del 1933. Terzo di sei figli, nel 1937 si trasferisce nella famiglia nel Tennessee. Frequenta una scuola cattolica di Knoxville e nel 1951 si iscrive all’Università del Tennessee. Nel 1953 viene arruolato nell’esercito e presta servizio per quattro anni, trascorrendo due anni in Alaska, dove ha tenuto un programma radio. Nel 1957 torna nel Tennessee e riprende gli studi, senza conseguire la laurea. In questo periodo inizia a scrivere. Alla fine degli anni Cinquanta pubblica due racconti su una rivista studentesca. Si sposa con Lee Holleman nel 1961. Dalla relazione nasce un figlio, Cullen. Dopo un periodo trascorso a Chicago, la famiglia torna nel Tennessee, ma poco dopo la relazione con Lee Holleman finisce. Il suo primo romanzo viene pubblicato nel 1965 e si intitola “Il guardiano del frutteto”. Avendo vinto una borsa di studio assegnata dall’American Academy of Arts and Letters, si imbarca su una nave diretto verso l’Irlanda. Sulla barca conosce la seconda moglie, Anne De Lisle, cantante della nave. Con una seconda borsa di studio offerta dalla Fondazione Rockfeller, continua a viaggiare per l’Europa. Si ferma per due anni a Ibiza e scrive il secondo romanzo “Il buio fuori”. Tornato nel Tennessee, continua a scrivere romanzi. Dopo essersi separato anche dalla seconda moglie, si trasferisce a El Paso, in Texas. Nel 1979 scrive “Suttree” e a partire dagli anni Ottanta pubblica altri numerosi romanzi. Alcuni suoi romanzi sono stati trasposti in versione cinematografica, tra questi vi è il romanzo del 2005 “Non è un paese per vecchi”, che ha dato vita al film omonimo con la regia dei fratelli Coen. Il suo ultimo romanzo “La strada” (2007) ha vinto il Premio Pulitzer per la narrativa. Cormac McCarthy attualmente vive a Tesuque, nel Nuovo Messico, assieme alla terza moglie, Jennifer, e al figlio John.
 

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Cormac McCarthy:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Cavalli selvaggi e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 4 recensioni)

4.0Uno dei tanti capolavori di McCarthy, 15-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Scritto con perizia, si legge velocemente e i periodi straordinari dell'autore aumentano pagina dopo pagina. Descrive l'amore nella sua essenza più arcaica e nella sua durezza più drammatica. Racconta gli ultimi momenti del vecchio west e un viaggio surreale in città messicane lasciate indietro da Dio e dal progresso americano. Racconta il rapporto tra l'uomo e la natura, tra l'uomo e la donna, e Dio, e, ancora, l'amore. McCarthy ci racconta di personaggi unici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Cavalli selvaggi, 01-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non vi concederà tregua fino alla pagina finale. Grady Rawlins sono cugini e cow-boys con la passione dei cavalli, cresciuti nel Texas vicino al confine con l'esotico Mexico. Varcano la frontiera alla ricerca di avventura e lavoro, e puntualmente, giovani ed inesperti, incontrano guai. Romanzo di formazione di McCarthy, ambientato nel 1 dopoguerra, dove lo scrittore americano racconta gli spazi immensi del paesaggio americano, la vita rurale delle grandi Haciende messicane e la brutalità selvaggia del carcere. McCarthy deve avere una passione particolare per i cavalli - simboli della libertà - e di come questi vengano domati - normalizzati nella vita sociale -, raccontato nei minimi particolari, dai cowboys.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La ricerca della libertà, 22-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
John Grady Cole oltrepassa la frontiera in cerca della libertà e della vita che sogna. La scrittura è scorrevolissima, senza fronzoli, efficacissima e mai noiosa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Carino, 17-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo interessante per tutti quelli che sono appassionati di america e delle sue storie di mandrie di cavalli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO