€ 14.00
Normalmente disponibile in 27/32 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Verità nella traduzione. Accuratezza e pregiudizio nelle traduzioni del Nuovo Testamento

Verità nella traduzione. Accuratezza e pregiudizio nelle traduzioni del Nuovo Testamento

di Jason D. Beduhn


Normalmente disponibile in 27/32 giorni lavorativi
  • Editore: Azzurra 7
  • A cura di: S. Pizzorni, F. Buon Spirito
  • Traduttore: Impieri M.
  • Data di Pubblicazione: 2007
  • EAN: 9788888907079
  • ISBN: 8888907076
  • Pagine: 370

 Questo prodotto appartiene alla promozione  

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

In questo testo l'autore coglie l'occasione per trovare i non facili criteri per definire e applicare i termini "accuratezza" e "pre-giudizio" al tema assai controverso delle traduzioni della Bibbia. Lo fa esaminando in particolar modo la parte della Bibbia definita da molti, impropriamente, "nuova" rispetto a quella "vecchia". Se è vero che per il cristiano, come dice lo stesso BeDuhn "la salvezza dipende fino ad un certo grado dalla comprensione delle verità che si trovano nella Bibbia", si pretende allora che quel testo sia necessariamente accurato in tutte quelle enunciazioni di principi cristiani e delle dottrine a cui tali principi fanno riferimento. Ma nessuna traduzione della Bibbia, se paragonata ad un'altra, sarà mai uguale. Alcune sono differenze secondarie che appartengono ad un uso di un diverso vocabolario ma sostanzialmente con lo stesso significato. Altre possono essere differenze sostanziali fino a mostrare pre-giudizi del traduttore ed implicitamente della confessione cui tale traduttore appartiene. In questo ultimo caso l'accuratezza ha a che fare con l'affidabilità stessa di quella traduzione.