€ 16.00
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Larea marina protetta del Plemmirio (SR). Le attuali attività di pesca esercitate: la rete sgammerrara

L'area marina protetta del Plemmirio (SR). Le attuali attività di pesca esercitate: la rete "sgammerrara"

di Francesco Tiralongo


Download immediato
  • Tipologia: Tesi di Laurea di primo livello
  • Anno accademico: 2008/2009
  • Relatore: Antonio Potoschi
  • Relatore: Antonio Potoschi
  • Università: Università degli Studi di Messina
  • Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  • Corso: Biologia ed ecologia marina
  • Cattedra: Biologia della pesca
  • Lingua: Italiano
  • Formato: PDF
  • Protezione: Adobe DRM (richiede software gratuito Adobe Digital Edition)
La tesi tratta il tema della pesca in AMP, con riferimento all'area marina protetta del "Plemmirio” di Siracusa, città di antiche tradizioni marinare e di importanti ritrovamenti archeologici di varie epoche. Qui l'attenzione è rivolta a una particolare attività di pesca artigianale, una rete da posta utilizzata esclusivamente in questo luogo: la "sgammerrara”, il cui utilizzo viene tramandato da una generazione all'altra. Durante i quattro mesi del periodo di indagine sono stati raccolti dati riguardanti la zona di pesca (interna all'AMP), l'attrezzo utilizzato, la composizione percentuale delle specie ittiche catturate, le variazioni del pescato nei mesi presi in considerazione e il tutto è stato affiancato da schemi rappresentanti la struttura della rete e come viene calata, da grafici indicanti i principali attrezzi utilizzati nell'area e grafici delle composizioni percentuali relative alle specie bersaglio, foto che immortalano il momento in cui la rete viene salpata e le specie rimaste intrappolate e foto rappresentanti la varietà di specie del pescato relative a varie giornate di pesca. Nelle conclusioni verrà esposto il quadro generale in riferimento alle specie bersaglio di questa rete e le loro variazioni temporali.