€ 16.00
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Stile ed effetti speciali: il caso Star Wars, come un direttore artistico cambia il modo di manifestarsi a seconda delle evoluzioni tecnologiche.

Stile ed effetti speciali: il caso Star Wars, come un direttore artistico cambia il modo di manifestarsi a seconda delle evoluzioni tecnologiche.

di Antonio Losa


Download immediato
  • Tipologia: Tesi di Laurea di primo livello
  • Anno accademico: 2011/2012
  • Relatore: Elena Mosconi
  • Correlatore: Giorgio Bacchiega
  • Relatore: Elena Mosconi
  • Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Facoltà: Lettere e Filosofia
  • Corso: linguaggi dei media
  • Cattedra: Storia e critica del cinema
  • Lingua: Italiano
  • Formato: PDF
  • Protezione: Adobe DRM (richiede software gratuito Adobe Digital Edition)
In questa tesi vorrei intraprendere un percorso che permetta di comprendere come gli effetti speciali influiscano sul modo di comunicare del regista. Prenderò come esempio significativo Star Wars di George Lucas. Star Wars è un’opportunità: è formato da due trilogie: la prima è stata la base dei primi sviluppi degli effetti speciali, la seconda è stata girata dopo il gap tecnologico-informatico. Abbiamo inoltre la possibilità di analizzare la versione rimasterizzata uscita nel 1997. Introdurrò una breve storia dell’evoluzione degli effetti speciali di Star Wars, mostrerò le differenze tra queste tecnologie, arriverò a parlare dei limiti che ha avuto Lucas quando ha realizzato la prima pellicola, e come sono stati superati con le evoluzioni tecnologiche. Il mondo di Star Wars è vasto, troveremo nel secondo capitolo che alcuni appassionati alla serie hanno prodotto un fanfilm italiano: Dark Resurrection. Lo scopriamo saturo di effetti speciali e per questo lo prendiamo in considerazione. Il terzo capitolo è la vera e propria analisi. È utile esaminare le differenze sostanziali tra il primo Star Wars del 1977 e la sua versione rimasterizzata del ‘97 e cercare di capire perché certe scene dopo il remake sono state cambiate. Verrà eseguita una comparazione tra le scene simili all'interno della pellicola del ‘77 e dell’ultima del 2005. Questo approccio ci mostrerà il motivo per cui alcune scene degli ultimi film vengono esaltate tramite effetti speciali. Si passerà ad un'analisi specifica di alcune scene per capire il motivo dell'esaltazione scenografica. Un punto di vista interessante è capire l'evoluzione creativa di George Lucas partendo dalle idee per il soggetto; continueremo con le evoluzioni delle sceneggiature per arrivare alla trasposizione su pellicola delle sue idee. Un punto di vista esterno al regista ed esterno all'esalogia è l’intervista ad Antonio Meazzini, un compositor, ci fornisce la relazione regista/vfx di cui parliamo nell’intera tesi.