€ 19.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
La società dei selfie. Narcisismo e sentimento di sé nell'epoca dello smartphone

La società dei selfie. Narcisismo e sentimento di sé nell'epoca dello smartphone

di Luciano Di Gregorio


  • Editore: Franco Angeli
  • Collana: La società
  • Data di Pubblicazione: marzo 2017
  • EAN: 9788891751829
  • ISBN: 8891751820
  • Pagine: 148

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Si stima che, nel 2016, oltre 28,5 milioni di italiani abbiano fruito - prevalentemente attraverso gli smartphone - dei social media.
Nell'era degli smartphone, siamo condizionati da un bisogno di visibilità sociale che ci spinge a connetterci alla Rete con una frequenza giornaliera, postando e condividendo sui social contenuti personali, selfie e immagini che parlano di noi, della nostra vita privata e di quella sentimentale, a volte persino di quella sessuale.
Perché lo facciamo?
Perché lo facciamo proprio in questa fase storica?
Perché abbiamo tutti, oggi più di ieri, così tanto bisogno di visibilità sociale e di mostrare agli altri la nostra ordinaria vita per renderla extra-ordinaria come se fossimo sempre protagonisti di un film di successo?
Da dove nasce questo bisogno di affermare e rafforzare la propria identità presso un pubblico di spettatori virtuali che si espande potenzialmente all'infinito?
Se crediamo di non essere riusciti a diventare ciò che aspiravamo ad essere, ci sentiamo in qualche modo sempre insoddisfatti di quello che siamo. Si può affermare che in questo caso soffriamo di un narcisismo menomato, cioè un sentimento di sé che contiene una ferita che chiede di essere riparata. Noi la ripariamo ogni qualvolta incrementiamo il nostro valore postando contenuti e immagini sulle pagine dei social e restiamo in attesa di un like di approvazione, che rimandiamo poi per riconoscenza agli altri, soddisfacendo il medesimo bisogno di conferma di valore.
Il libro indaga le complesse motivazioni psicologiche di questi nuovi bisogni di visibilità sociale per incrementare il proprio valore e svela i molteplici significati che si celano dietro questi comportamenti diventati oramai molto popolari.

Luciano Di Gregorio, psicologo e gruppoanalista, svolge attività di psicoterapia a Siena e di formazione a Firenze. É socio ordinario della Società Gruppoanalitica italiana (SGAI) e membro ordinario della Società Italiana Formatori (AIF-Toscana). Su questo tema, per i nostri tipi, ha pubblicato Psicopatologia del cellulare. Dipendenza e possesso del telefonino (2003). Tra le sue recenti pubblicazioni ricordiamo: Le connessioni pericolose. Sesso e amori virtuali, Unicopli (2010); L'ho uccisa io. Psicologia della violenza maschile e analisi del femminicidio, Ed. Primamedia (2014); La voglia oscura. Pedofilia e abuso sessuale, Giunti (2016).

Tutti i libri di Luciano Di Gregorio