€ 11.40€ 12.00
    Risparmi: € 0.60 (5%)
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La signora del caviale
La signora del caviale(2017 - brossura)
€ 13.49
Attualmente non disponibile, ma ordinabile (previsti 15/20 giorni lavorativi)
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
La signora del caviale

La signora del caviale

di Michele Marziani

  • Editore: Cult Editore
  • Collana: Graffiti
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2009
  • EAN: 9788863920093
  • ISBN: 8863920095
  • Pagine: 180
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Una comunità di pescatori di storioni sulle rive ferraresi del Po. Un intreccio di uomini, di storie e di amori, all'ombra della seconda guerra mondiale. A tenere le fila della vicenda la presenza discreta e distante della signora del caviale. Lei, ebrea, scompare con le leggi razziali e assieme a lei finisce per sempre l'epoca del caviale del Po. Un romanzo che racconta uno dei maggiori drammi del Novecento, le persecuzioni razziali, visto con gli occhi all'inizio ingenui e ignari di un bambino.


Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 3 recensioni)

5Rapito da un sogno fra le golene del Po, 15-02-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Una bella scoperta questo autore! Racconta con rara sensibilità, direi femminea, una vicenda che sembra fuori dal tempo per quanto è poetica. Pennella frasi dai toni caldi, tenui ricordi, in contrasto con la fredda ed umida realtà delle golene. Usa gli occhi di un bambino che cresce e si fa adolescente in uno dei più terribili periodi storici con una leggerezza estrema, in punta di piedi, come se raccontasse una fiaba. Se fosse un film mi ricorderebbe "Nuovo Cinema Paradiso" (altro ragazzino) ma con piccole movenze ironiche alla "Don Camillo". In altri momenti è così lirico da farti venir voglia di partire, andare a vedere da vicino quei luoghi, quelle sponde, per lasciarsi circondare dalla nebbia, dai fantasmi, dai ricordi di un tempo così vicino e così svanito nel nulla. Si fa apprezzare anche la brevità perché il libro è leggero ma intenso. Andrò a cercare gli altri suoi due libri e sono convinto che meriterebbe maggior fortuna, maggiore attenzione, ed un pizzico di pubblicità in più da parte dei critici e dei mass-media.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Piccoli eroi e Grande Storia, 05-02-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Nello ha 12 anni, corre veloce sulla bici come un gregario di Bartali e va a pesca con l'amico Nicola. Attraverso i suoi occhi scorrono le vicende de La signora del caviale, terzo romanzo di Michele Marziani. Inizialmente sono gli occhi ingenui e influenzati dalla propaganda fascista di un ragazzino degli anni '40 che vive nel ferrarese vicino all'argine del Po e divide le sue giornate tra la scuola, la stazione in cui abita con la madre e lo zio ferroviere, e la golena. Ha solo un cruccio, il padre "rivoluzionario" morto in Spagna che non gli ha lasciato nemmeno il cognome. E un mistero da svelare: chi è veramente il Turco, pescatore, padre di Nicola, che pare nascondere un passato ben più interessante della sua vita attuale? La guerra in cui è coinvolta l'Italia appare una faccenda che non li riguarda, da leggere sui giornali. Poi la guerra avanza con la sua dirompente violenza e Nello cresce misurandosi col liceo a Ferrara e le leggi razziali, l'innamoramento per Bechi e l'invasione tedesca, gli espedienti della piccola comunità per sopravvivere alla miseria e i bombardamenti alleati. Un romanzo che racconta la grande Storia intrecciata alla quotidianità, fatta di piccoli eroismi e vigliaccherie, opportunismi e intraprendenza: la coerenza del Turco con le proprie scelte e la tenacia dello zio ferroviere che non abbandona mai il suo posto di lavoro, l'ambiguo casellante Remo e le capacità imprenditoriali della mamma di Nello, pronta a trasformare le donne di golena in provette pescatrici di storioni e a risollevare l'economia del paese.
E ancora il parroco che suona l'armonium su una barca in mezzo al Po per rendere più proficua la pesca, Bechi che si difende dall'orrore della guerra smettendo di parlare,
Nicola che spera di sognare il cavallo bianco perché significa che pescherà lo storione della sua vita. Su tutti aleggia il ricordo della signora del caviale, elegante figura del passato felice di Nello: prima che la guerra travolgesse ogni cosa, con le uova di storione produceva l'ottimo caviale del Po e dava di che vivere alla comunità di pescatori.
La scrittura di Michele Marziani, intensa e delicata allo stesso tempo, ci accompagna lungo questa storia che conquista e coinvolge, tra un sorriso e un groppo in gola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Piccoli eroi nella Grande Storia, 05-02-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Nello ha 12 anni, corre veloce sulla bici come un gregario di Bartali e va a pesca con l'amico Nicola. Attraverso i suoi occhi scorrono le vicende de La signora del caviale, terzo romanzo di Michele Marziani. Inizialmente sono gli occhi ingenui e influenzati dalla propaganda fascista di un ragazzino degli anni '40 che vive nel ferrarese vicino all'argine del Po e divide le sue giornate tra la scuola, la stazione in cui abita con la madre e lo zio ferroviere, e la golena. Ha solo un cruccio, il padre "rivoluzionario" morto in Spagna che non gli ha lasciato nemmeno il cognome. E un mistero da svelare: chi è veramente il Turco, pescatore, padre di Nicola, che pare nascondere un passato ben più interessante della sua vita attuale? La guerra in cui è coinvolta l'Italia appare una faccenda che non li riguarda, da leggere sui giornali. Poi la guerra avanza con la sua dirompente violenza e Nello cresce misurandosi col liceo a Ferrara e le leggi razziali, l'innamoramento per Bechi e l'invasione tedesca, gli espedienti della piccola comunità per sopravvivere alla miseria e i bombardamenti alleati. Un romanzo che racconta la grande Storia intrecciata alla quotidianità, fatta di piccoli eroismi e vigliaccherie, opportunismi e intraprendenza: la coerenza del Turco con le proprie scelte e la tenacia dello zio ferroviere che non abbandona mai il suo posto di lavoro, l'ambiguo casellante Remo e le capacità imprenditoriali della mamma di Nello, pronta a trasformare le donne di golena in provette pescatrici di storioni e a risollevare l'economia del paese.
E ancora il parroco che suona l'armonium su una barca in mezzo al Po per rendere più proficua la pesca, Bechi che si difende dall'orrore della guerra smettendo di parlare,
Nicola che spera di sognare il cavallo bianco perché significa che pescherà lo storione della sua vita. Su tutti aleggia il ricordo della signora del caviale, elegante figura del passato felice di Nello: prima che la guerra travolgesse ogni cosa, con le uova di storione produceva l'ottimo caviale del Po e dava di che vivere alla comunità di pescatori.
La scrittura di Michele Marziani, intensa e delicata allo stesso tempo, ci accompagna lungo questa storia che conquista e coinvolge, tra un sorriso e un groppo in gola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO