€ 7.00€ 14.00
    Risparmi: € 7.00 (50%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Sergio Ramelli

Sergio Ramelli

 


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -50%

Descrizione del libro

13 marzo 1975: un ragazzo di 18 anni viene aggredito sotto casa. Due persone lo colpiscono a morte a colpi di chiave inglese. Morirà dopo quarantasette giorni di agonia. Chi era la vittima e perché fu uccisa con tale violenza? Si chiamava Sergio Ramelli, aveva i capelli lunghi, ed era fascista. E chi erano i carnefici? Teppisti, killer professionisti, mafiosi? No, studenti, di pochi anni più vecchi di lui. Uccisero perché accecati dall'ira o dalla paura? No, colpirono in nome dell'odio politico. Quella era la Milano dell'epoca, quella era l'Italia degli anni Settanta. Ci vollero dieci anni per assicurare i colpevoli alla giustizia, con una sentenza che fece scalpore. Muovendosi tra atti processuali, articoli di giornale e testimonianze dirette, questo libro racconta una storia-simbolo del passato recente del nostro paese: un documento feroce e scomodo, importante per capire il clima di un'epoca e perché quella "guerra civile" ormai lontana ha lasciato una scia fino oggi.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Sergio Ramelli acquistano anche Fascisti del terzo millennio. Per un'antropologia di CasaPound di Maddalena G. Cammelli € 11.40
Sergio Ramelli
aggiungi
Fascisti del terzo millennio. Per un'antropologia di CasaPound
aggiungi
€ 18.40

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Sergio Ramelli e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Libro crudo, 15-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro crudo. Di quelli che ti danno un pugno nello stomaco perchè ti riporta indietro di trent'anni e ti chiedi come fosse possibile tanto odio, tanta crudeltà tra giovani italiani divisi solo da idee politiche.
E ti fa pensare anche a tante altre cose: la giustizia in Italia, chi e come dopo tre decenni ha fatto carriera in questo Paese, l'incapacità di assumersi le proprie responsabilità e soprattutto ti porta a chiederti chi da quella guerra civile sotterranea ne ha veramente tratto vantaggio.
Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Altri utenti hanno acquistato anche

Ultimi prodotti visti