€ 8.55€ 9.00
    Risparmi: € 0.45 (5%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 6/7 giorni lavorativi
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La scomparsa dei fatti. Si prega di abolire le notizie per non disturbare le opinioni

La scomparsa dei fatti. Si prega di abolire le notizie per non disturbare le opinioni

di Marco Travaglio


  • Editore: Il Saggiatore
  • Collana: Saggi. Tascabili
  • Data di Pubblicazione: novembre 2008
  • EAN: 9788856500509
  • ISBN: 8856500507
  • Pagine: 316
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

"I fatti separati dalle opinioni", questo era il vecchio motto del giornalismo. Poi è stato soppiantato da uno molto più pratico: "Niente fatti, solo opinioni". C'è chi li nasconde perché non li conosce e non ha voglia di informarsi, perché altrimenti non lo invitano più in certi salotti, perché contraddicono la linea del giornale, perché è meglio non scontentare nessuno e magari ci scappa una consulenza con il governo o con la regione. Marco Travaglio racconta lo stato dell'informazione in Italia: programmaticamente svuotata di contenuti, malata di revisionismo, corrotta, mercenaria, sostanzialmente menzognera.
"I fatti separati dalle opinioni", questo era il vecchio motto del giornalismo. Poi è stato soppiantato da uno molto più pratico: "Niente fatti, solo opinioni". C'è chi li nasconde perché non li conosce e non ha voglia di informarsi, perché altrimenti non lo invitano più in certi salotti, perché contraddicono la linea del giornale, perché è meglio non scontentare nessuno e magari ci scappa una consulenza con il governo o con la regione. Marco Travaglio racconta lo stato dell'informazione in Italia: programmaticamente svuotata di contenuti, malata di revisionismo, corrotta, mercenaria, sostanzialmente menzognera.

Tutti i libri di Marco Travaglio

Voto medio del prodotto:  4 (4.1 di 5 su 10 recensioni)

5La scomparsa dei fatti, 15-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una vera e propria lezione di giornalismo è all'interno di questo bel testo di Marco Travaglio. La distinzione tra i fatti e le opinioni che dovrebbe essere alla base della professione del bravo giornalisti oggi in Italia si è fatta sottile e molto spesso calpestata. E allora tutti diventa opinabile, tutto diventa discutibile, non esistono pi punti fermi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Che amarezza.., 05-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Meno male che Travaglio c'è, esiste, e, per nostra fortuna, è prolifico e sempre ben documentato. L'attività giornalistica è un'arma potentissima ma nello stesso tempo delicatissima, perché capace di manipolare le masse infondendo idee e distribuendo notizie. Per questo dovrebbe essere svolta soltanto da anime nobili e di eccellente condotta morale e di grandi principi e valori etici. E invece, almeno qui in Italia, siamo circondati da direttori di tg e di quotidiani accusati di sfruttamento della prostituzione o di inventarsi degli attentati alla propria incolumità... Che amarezza..
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5I fatti sono scomodi, inducono a cambiare opinione, 07-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche questa volta Travaglio ha fatto centro.
Un libro che consiglio veramente a tutti, in particolar modo ai giornalisti che desiderano dare le notizie, ma non vogliono essere disturbati dai fatti.
Libro ben documentato e preciso, sicuramente da rileggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Chi striscia non inciampa, 06-01-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse il miglior libro di Travaglio: parla della manipolazione dell'informazione e delle informazioni, dei telegiornali e dei giornalisti appiattiti sulle posizioni dei politici, delle notizie scomode per il potere e che quindi venivano (e vengono) puntualmente taciute.
Da leggere e rileggere...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Illuminante, 06-11-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Preciso ed affidabile come solo Travaglio sa fare. A tratti ironico è un libro che merita una lettura attenta per comprendere i meccanismi utilizzata dalla stampa e dai giornalisti asserviti al potere di turno per confondere le idee e soprattutto per distrarre gli elettori. Personalmente l'ho trovato illuminante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La scomparsa dei fatti. Si prega di abolire le notizie per non disturbare le opinioni (10)