€ 15.00
Fuori catalogo - Non ordinabile

Disponibile in altre edizioni:

La scimmia pensa, la scimmia fa. Quando la realtà supera la fantasia
€ 10.50 € 9.87
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
La scimmia pensa, la scimmia fa. Quando la realtà supera la fantasia

La scimmia pensa, la scimmia fa. Quando la realtà supera la fantasia

di Chuck Palahniuk


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Strade blu
  • Traduttore: Iacobaci G.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2006
  • EAN: 9788804559221
  • ISBN: 8804559225
  • Pagine: 268

Trama del libro

In questo nuovo libro di Palahniuk si legge di un'orgia gigantesca in un locale in mezzo al nulla del West di oggi, di un torneo di combattimenti tra enormi mietitrebbiatrici, di una spedizione su un sottomarino nucleare, di un faccia a faccia improbabile con Marilyn Manson, degli allenamenti feroci (e le orecchie a cavolfiore) dei lottatori e molto altro ancora. Ma la parte più sconvolgente è quella che racconta le vite passate e presenti dell'autore: i suoi anni spesi tra lavori pesantissimi di giorno, volontariato in ospedali di notte, le circostanze terribili dell'assassinio di suo padre e del processo al killer.

I libri più venduti di Chuck Palahniuk:

Tutti i libri di Chuck Palahniuk

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0La scimmia pensa, la scimmia fa, 25-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non è un romanzo, ma è così intenso che lo si legge come tale. E' un insieme di scritti (articoli, interviste, riflessioni) che lo scrittore di Fight Club, Soffocare, Ninna nanna ha raccolto nel 2004. E' un libro che umanizza Palahniuk e me lo fa apprezzare ancora di più.
E' suddiviso in tre parti. La prima, "Insieme", raccoglie storie assurde dell'America rurale: il mondo dei lottatori, il festival gastronomico dei testicoli, che dà origine a deviazioni indicibili, l'annuale raduno per l'autodistruzione delle mietitrebbia. La realtà supera davvero la fantasia, in questa America folle e incredibile!
La seconda è dedicata ai "Ritratti" raccolti da Palahniuk per varie testate. Un'attività giornalistica che lo porta a intervistare personaggi come Juliette Lewis (ah, l'avessi letta prima di incontrarla sul palco di piazza Vittorio il capodanno scorso...) o Marilyn Manson con la sua ossessione per i tarocchi.
Infine c'è la parte "Personale", ricca di spunti per comprendere molti dei suoi libri e di aneddoti sulla lavorazione del film tratto da Fight Club. Il padre di Palahniuk, quando questi aveva sei anni, gli raccontò che il nonno aveva ucciso la nonna e che poi si era sparato, mentre lui, il padre, si era salvato nascondendosi sotto il letto. Anni dopo, quando aveva ormai raggiunto il successo con Fight Club, il padre rispose ad un annuncio personale di una donna, il cui marito aveva minacciato di uccidere lei e l'uomo con cui l'avesse trovata. E così avvenne: entrambi uccisi e bruciati. Palahniuk padre era un fanatico dei concorsi a premi e ogni settimana riceveva con la posta un'infinità di piccoli omaggi. Che continuarono ad arrivare anche dopo la sua morte a casa dello scrittore. Premi di consolazione...
Che America! E che scrittore il nostro Chuck.
Ritieni utile questa recensione? SI NO