€ 9.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il profumo dei fiori in Iraq

Il profumo dei fiori in Iraq

di Jessica Jiji


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Newton Compton
  • Collana: Nuova narrativa Newton
  • Traduttore: Melchionda M. G.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2011
  • EAN: 9788854124417
  • ISBN: 8854124419
  • Pagine: 381
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Iraq, anni '40. Kathmiya Mahmoud è una ragazza araba che sogna di sposarsi e avere una sua famiglia. Ma i genitori hanno altri programmi per lei: la ragazza dovrà lasciare la campagna e andare a lavorare come serva nella città di Bassora. Lì, in un ambiente nuovo e sconosciuto, Kathmiya conosce Shafiq, il fratello minore della sua padrona di casa, e il loro affetto reciproco cresce ogni giorno di più. Ma Shafiq è ebreo, le loro culture sono troppo distanti e il loro legame potrebbe essere punito con la morte. Quando gli aerei britannici cominciano a bombardare l'Iraq, le tensioni sociali esplodono e la convivenza fraterna tra ebrei e musulmani non sembra più possibile. I due giovani dovranno resistere, e dimostrare che il loro amore è più forte della tragedia, più ostinato dell'odio che si abbatte sulle tormentate terre del Medio Oriente.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 2 recensioni)

4Da leggere, 15-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo questo romanzo... Mi è piaciuto davvero molto, in un modo assoluto! Mi ha coinvolta e rapita in emozioni uniche! La trama è ambientata nell'Iraq degli anni 40 e una giovane ragazza di soli tredici anni di nome Kathmiya sogna e spera di potersi sposare. La sua famiglia però è molto povera e suo padre ha deciso che dovrà recarsi a Bassora a lavorare come domestica presso una famiglia di commercianti ebrei. Qui incontra l'amore, ma tutto è destinato ad essere distrutto dalle leggi e le tradizioni del posto.
Consiglio di leggerlo a tutti i romantici... Stupendo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Malinconico, 28-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Dedicato a coloro che non credono nella civile convivenza tra religioni diverse in Medio Oriente. Una storia aspra ma commovente che ci riporta alla luce lo splendore dell'Iraq negli anni '40. Un incredibile panorama di civiltà, pudore, tradizioni e fede in Dio... Quel Dio che chiamiamo con nomi diversi ma che poi, alla fine, ci ama tutti indistintamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO