€ 15.36€ 16.00
    Risparmi: € 0.64 (4%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
I piemontesi a Roma. Storie, aneddoti, immagini e curiosità dal 1870 al 1900

I piemontesi a Roma. Storie, aneddoti, immagini e curiosità dal 1870 al 1900

di Sergio Valentini


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: La Lepre Edizioni
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2012
  • EAN: 9788896052723
  • ISBN: 8896052726
  • Pagine: 272

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

E dopo i bersaglieri arrivarono i piemontesi, proiettandosi sulla Città Eterna alla velocità della luce. Il nuovo lavoro di Sergio Valentini ci racconta la Roma post-unitaria nel periodo dal 1870 al 1900, gli anni dell'occupazione piemontese e di una metamorfosi urbana travolgente, spesso tutt'altro che gradita o gradevole: tredici movimentati capitoli corredati da immagini d'epoca per descrivere gli effetti della "furia edilizia", le prove di convivenza tra romani e buzzurri (come venivano tout court definiti i forestieri), le gioie e i dolori di una città restìa a lasciarsi trasformare nella madre di ogni burocrazia. Grazie a un'approfondita ricerca documentaria Valentini tratteggia un affresco corale dallo sfondo continuamente cangiante, a rendere il senso e il ritmo di una mutazione frenetica. I piemontesi a Roma è una sorta di memorabile foto di gruppo in cui troviamo, in perenne vivace contrappunto, da una parte i romani e dall'altra i piamontesi, la nobiltà sabauda, i politici, i travet, le dame, i cavalieri e commendatori più o meno fittizi: tutti insieme appassionatamente, nell'impareggiabile scenario della Roma fin de siécle, e tutti più o meno impelagati nel cinismo, nella nostalgia, nella lotta per la sopravvivenza. Da piazza Colonna alle spiagge sul Tevere, dalla corte sabauda alle osterie rionali, dalle case patrizie a quelle dei poveracci, quella di Valentini è una Roma mai agiografica e sempre umanissima, raccontata con sentimento e talvolta con amore.