€ 21.85€ 23.00
    Risparmi: € 1.15 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Ordina entro 20 ore e 26 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo lunedì 5 ottobre. Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il parto dell'orsa. Studi su Virgilio, Ovidio e Seneca

Il parto dell'orsa. Studi su Virgilio, Ovidio e Seneca

di Rita Degl'Innocenti Pierini


18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Il titolo del volume si riferisce al primo dei saggi qui pubblicati, allusivo ad un aneddoto biografico virgiliano, che simboleggia l’emblematico rapporto affettivo che lega ogni scrittore alla raffinata creazione artistica elaborata dalla sua mente. Gli studi dedicati a Ovidio, anche nelle sue complesse relazioni col modello virgiliano, e a Seneca, filosofo e poeta, si snodano in percorsi di lettura accomunati dalla consapevolezza che il ‘lavoro’ degli scrittori antichi vive soprattutto di paziente e meditata riscrittura di materiali mitici e letterari: pur affondando le proprie radici nel patrimonio letterario greco, scrittori come Ovidio e Seneca testimoniano molto chiaramente anche un costante dialogo con le complesse dinamiche della realtà contemporanea. Nei saggi dedicati a Seneca si offre un quadro ampio e variegato della società imperiale, focalizzandosi su temi d’attualità come il lusso edilizio, il ruolo della donna, i rapporti familiari, l’influsso della retorica, l’espressività del linguaggio: anche in un genere di derivazione greca come la tragedia, Seneca fa emergere il suo costante debito verso la cultura letteraria romana e la sua volontà di attualizzare il messaggio tradizionale del mito.

Indice

Il titolo del volume si riferisce al primo dei saggi qui pubblicati, allusivo ad un aneddoto biografico virgiliano, che simboleggia l'emblematico rapporto affettivo che lega ogni scrittore alla raffinata creazione artistica elaborata dalla sua mente. Gli studi dedicati a Ovidio, anche nelle sue complesse relazioni col modello virgiliano, e a Seneca, filosofo e poeta, si snodano in percorsi di lettura accomunati dalla consapevolezza che il ‘lavoro' degli scrittori antichi vive soprattutto di paziente e meditata riscrittura di materiali mitici e letterari: pur affondando le proprie radici nel patrimonio letterario greco, scrittori come Ovidio e Seneca testimoniano molto chiaramente anche un costante dialogo con le complesse dinamiche della realtà contemporanea. Nei saggi dedicati a Seneca si offre un quadro ampio e variegato della società imperiale, focalizzandosi su temi d'attualità come il lusso edilizio, il ruolo della donna, i rapporti familiari, l'influsso della retorica, l'espressività del linguaggio: anche in un genere di derivazione greca come la tragedia, Seneca fa emergere il suo costante debito verso la cultura letteraria romana e la sua volontà di attualizzare il messaggio tradizionale del mito.