€ 18.24€ 19.00
    Risparmi: € 0.76 (4%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Ne uccide più la parola. Lessici dell'odio e pratiche di reclusione

Ne uccide più la parola. Lessici dell'odio e pratiche di reclusione

di S. Arcara, L. Capponcelli, A. Fabiani (a cura di)


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: ETS
  • A cura di: S. Arcara, L. Capponcelli, A. Fabiani
  • Data di Pubblicazione: aprile 2018
  • EAN: 9788846751980
  • ISBN: 8846751981
  • Pagine: 197
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Icontributi raccolti nel volume rilanciano la riflessione sui Soggetti Imprevisti, quelli che, pur reclamando figurazioni inedite - così come le intende Braidotti - vengono deportati nel ridotto filosofico dell'essenzialismo e, da qui, spostati a forza nelle periferie identitarie. Di questi soggetti si indagano, in epoche e in aree geoculturali diverse, le strategie di (Resistenza messe in atto per sottrarsi alle deportazioni normative, e la loro esposizione allo baie speech, che ne decreta l'insignificanza. Che ci si interroghi sui lessici dell'odio o, invece, sulle pratiche di reclusione, emerge un dato incontrovertibile: ogni soggettività che ecceda, non solo per morfologia, i confini prescrittivi e omologanti sui quali l'ordine fonda ogni modalità di riconoscimento (nonché di rigetto), verrà semantizzata come subalterna, inferiore o abietta. Non è un caso che il volume si chiuda con pagine dedicate a Valerie Solanas.


Ultimi prodotti visti