€ 11.40€ 12.00
    Risparmi: € 0.60 (5%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:

Disponibile in altre edizioni:

Mille gru
Mille gru(2010 - brossura)
€ 17.10 € 18.00
Normalmente disponibile in 6/7 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Mille gru

Mille gru

di Yasunari Kawabata


  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar moderni
  • Traduttore: Teti M.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2019
  • EAN: 9788804714675
  • ISBN: 8804714670
  • Pagine: 150
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Il giovane Mitani Kikuji è stato iniziato all'amore dalla favorita del padre, ormai scomparso. Ma l'intrigante Chikako, anche lei ex amante del vecchio Mitani, fa di tutto per opporsi a questa relazione... Incentrato sulla cerimonia del tè e su tutti quegli oggetti rappresentanti della tipica estetica giapponese - a partire dal "furoshiki", il fazzoletto con il disegno delle gru indossato dalla bella Yukiko -, "Mille gru" ha contribuito a trasmettere all'Occidente un'immagine oleografica di Kawabata. Eppure, nella sua scrittura, questi oggetti dalla bellezza perfetta, sui quali si riverberano gli stati d'animo dei protagonisti, non invitano alla serenità, ma seminano inquietudine: amore, morte, legami che sfiorano l'incesto si intrecciano in una vicenda nella quale ogni gesto ha una misteriosa risonanza segreta.

I libri più venduti di Yasunari Kawabata

Tutti i libri di Yasunari Kawabata

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Mille gru e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 4 recensioni)

3Mille gru, 18-08-2011, ritenuta utile da 48 utenti su 52
di - leggi tutte le sue recensioni
Maestro del non-finito, dell'invenzione a puntate, Kawabata ci propone la storia di una passione amorosa, scandita e condivisa in cerimonie rituali radicate nel passato, ma che in realtà si svolge in un Giappone uscito da poco dalla seconda guerra mondiale. Perciò nel libro coesistono, in modo curioso e inusitato, tecnologie moderne e antiche tradizioni. Per la stessa ragione, coesistono mondi interiori in apparente contraddizione, perché l'uso ancora vigente e accettato di combinare i matrimoni non esclude la piena libertà di avere relazioni liberamente scelte e vissute. Un libro che tende a spiazzare il lettore, ma anche a renderlo più ricco e aperto, quando se ne sia capita la peculiarità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Mille gru, 14-12-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Ammesso che ce ne sia ulteriormente bisogno, questo libro conferma a gran voce il fatto che la letteratura giapponese classica è il canto delle piccole cose, dei gesti, dei suoni, delle immagini minuziose e delicate. Questo breve romanzo è una miniatura deliziosa come quelle di Hiroshige, uno scorcio di vita e di natura dal tratto delicato, preciso, armonico.
Le gru, simbolo di longevità e pace, sembrano osservare, dal disegno che le ritrae sul furoshiki della giovane Inamura Yukiko, le inquietudini del protagonista, Kikuji, incerto tra il culto del passato, simboleggiato dal padre, e la modernità, nei panni delle giovani Yukiko e Fumiko.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Mille gru, 09-11-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Davvero un bel libro di Kawabata. Forse uno dei più belli tra quelli da me letti.
La poetica e la sensibilità di Kawabata strutturano questo romanzo in maniera avvincente, evidenziando le tradizioni giapponesi, così distanti dal mondo occidentale, eppure così affascinanti.
La vita e la morte si permeano nel racconto in maniera imprescindibile. Il ricordo dei morti condiziona la vita dei vivi in un intreccio delicato e poetico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Mille gru, 08-11-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Kawabata è così, giapponese, evanescente, attento ad ogni sfumatura, particolare, sottigliezza. Un libro in cui la storia in se non dice molto, da cui le tre stelle, ma il modo in cui è narrata è giapponese. Le emozioni scandite, le atmosfere vivisezionate, l'estrema cortesia del "dire" nipponico, il dare ad intendere sempre qualcosa d'altro, la formalità che pervade anche i gesti quotidiani, la sacralità della cerimonia del tè. Alla fine appare, nonostante l'estrema leggerezza del linguaggio, un senso di soffocamento, in questo sembrare che imprigiona il sentire .
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti