€ 16.00
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Attualmente non disponibile, ma ordinabile (previsti 15/20 giorni lavorativi)
Effettua l'ordine e cominceremo subito la ricerca di questo prodotto. L'importo ti sarà addebitato solo al momento della spedizione.
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Meritodemocrazia. Principi e strategia a sostegno di una politica del lavoro basata sulla valorizzazione e certificazione delle risorse umane

Meritodemocrazia. Principi e strategia a sostegno di una politica del lavoro basata sulla valorizzazione e certificazione delle risorse umane

di Agata Mazzaglia


  • Editore: Edizioni Brancato
  • Data di Pubblicazione: luglio 2013
  • EAN: 9788864012322
  • ISBN: 886401232X
  • Pagine: 146
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

La crescita e la competitività del Paese richiede un salto di qualità e di tipo culturale nella gestione dei rapporti di lavoro, in cui il talento e la professionalità, il merito e la competenza, usati ormai in contrapposizione ai concetti di casta e raccomandazione, rappresentano le leve per vincere le sfide competitive. La pubblicazione si propone lo scopo di affermare e diffondere la cultura meritodemocratica, la meritodemocrazia, su cui si basano i principi, i metodi e le strategie meritodemocratiche multisettoriali, volte allo studio, alla ricerca scientifica, alla sperimentazione e all'attuazione di soluzioni innovative ed alternative ai problemi che caratterizzano i diversi settori della società moderna, nell'ambito delle prospettive scientifiche di sviluppo delle tecnologie e delle innovazioni per uno sviluppo strategico sostenibile. In particolare, l'elaborato propone uno strumento innovativo a sostegno dell'occupazione, al fine di tutelare il diritto al lavoro e garantire ed incrementare lo sviluppo delle competenze, professionalità e competitività aziendale, attraverso la valorizzazione meritevole delle risorse umane, la "strategia lavorativa meritodemocratica".