€ 9.02€ 9.50
    Risparmi: € 0.48 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 7/8 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Manuale degli oggetti ribelli. Tutta la verità sulle belve feroci che ci spiano nelle nostre case

Manuale degli oggetti ribelli. Tutta la verità sulle belve feroci che ci spiano nelle nostre case

di Pablo Prestifilippo


  • Editore: Orecchio Acerbo
  • Traduttore: Chefiuta R.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2009
  • EAN: 9788889025789
  • ISBN: 8889025786
  • Pagine: 36
  • Formato: brossura
  • Età consigliata: 6 anni
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Sedie che, a forza di sentirsi dire che sono mobili, sgambettano per casa facendo più rumore della gamba di legno del pirata Barbanera. Guanti stufi di una noiosa vita di coppia, e desiderosi d'avventure. Letti che non ne possono più di essere letti, e scrivono sogni. Scale stanche di restare sempre immobili, e che hanno voglia di sgranchirsi le gambe. Saponi, invadenti e lascivi, che vogliono strusciarsi su ogni parte del corpo, anche le più intime. E spugne che non ne possono più di tutti quegli sfregamenti. E poi ancora rubinetti, clessidre, dentiere, specchi, fazzoletti, fino agli immancabili, e puzzolenti, calzini selvaggi. Un rigoroso trattato scientifico redatto dal professor Aristitole, Tito per gli amici. Per mettere in guardia tutti i bambini dalle inquietanti presenze - altro che Poltergeist! - che popolano le nostre case. E che gli adulti, sadicamente, si ostinano a chiamare oggetti inanimati. Età di lettura: da 6 anni.

Tutti i libri di Pablo Prestifilippo

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Manuale degli oggetti ribelli, 28-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'idea di base è geniale: molte piccole contrarietà della vita di tutti i giorni non sono dovute al caso, o tanto meno a fantasmi e spiritelli vari ma al fatto che gli oggetti che ci circondano sono in realtà esseri viventi con una propria volontà, spesso dispettosi. Vengono quindi descritti guanti vagabondi, letti scapestrati, saponi innamorati e dentiere nostalgiche. Particolarmente riuscito il capitolo sugli specchi
Ritieni utile questa recensione? SI NO