€ 120.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Manuale di diritto penale. Parte speciale

Manuale di diritto penale. Parte speciale

di Roberto Garofoli


Fuori catalogo - Non ordinabile
Nel por mano a questa nuova Edizione del Manuale di Parte speciale del diritto penale, si è inteso tenere conto delle numerose ed importanti novità legislative e pretorie intervenute. Tra le prime, in particolare, meritano segnalazione: la I. 13 agosto 2010, n. 136; il D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, in L.30 luglio 2010, n. 122, la I. 23 luglio 2009, n. 99; la I. 15 luglio 2009, n. 94. Tantissime le grandi questioni sulle quali, nei due anni intercorsi dall'ultima edizione, è intervenuta, anche con pronunce di spiccata importanza, la giurisprudenza di legittimità e di merito: basti pensare alle numerose pronunce rese dai giudici sulla fattispecie di stalking, nonché a quelle in tema di corruzione susseguente in atti giudiziari (Sez. un., 21 aprile 2010, n. 15208), millantato credito (Sez. un., 21 gennaio 2010, n. 12822), reati sessuali e automatismo cautelare (Corte cost., 21 luglio 2010, n. 265), ricettazione e dolo (Sez. un., 30 marzo 2010, n. 12433). Spasmodico, quindi, l'aggiornamento giurisprudenziale, esteso a dicembre 2010. Il Manuale, in quasi 2000 pagine, contiene quindi la ricostruzione di pressoché tutti i problemi interpretativi che dottrina e giurisprudenza hanno esaminato con riguardo a quasi tutte le fattispecie penali previste dal Codice, nonché con riferimento ai più significativi reati extra codicem (tributari, societari, fallimentari, in materia di stupefacenti, beni culturali e paesaggistici, interruzione di gravidanza).

Note su Roberto Garofoli

Roberto Garofoli (Taranto, 1966) si laurea in Giurisprudenza con il massimo dei voti presso l’Università di Bari a soli 21 anni. A 28 anni vince il concorso in Magistratura e viene assegnato, come giudice penale e civile, presso i tribunali di Trani e Taranto, dove segue anche processi per mafia.
Magistrato del Consiglio di Stato, docente di diritto alla LUISS Guido Carli e codirettore della Treccani Giuridica, Garofoli ha ricoperto incarichi importanti e delicati in molti governi degli ultimi vent’anni in qualità di tecnico. Nel 2011, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, ha coordinato il progetto nazionale “Unità e Uguaglianza”.
Roberto Garofoli affianca alla sua attività di magistrato anche una corposa produzione scientifica. Oltre a essere direttore della rivista mensile “Neldiritto”, ha infatti pubblicato titoli fondamentali nella letteratura di settore, come il recente Manuale di diritto amministrativo, il Manuale di diritto penale e varie pubblicazioni in tema di diritto civile e disciplina degli appalti pubblici. Nel 2009 ha curato, a quattro mani con Giuliano Amato, I tre assi. L'amministrazione tra democratizzazione efficientismo responsabilità.