€ 12.00
Attualmente non disponibile, ma ordinabile (previsti 15/20 giorni lavorativi)
Effettua l'ordine e cominceremo subito la ricerca di questo prodotto. L'importo ti sarà addebitato solo al momento della spedizione.
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Lettere per una Madonna Addolorata scolpita dai Duprè. Ristampa del carteggio pubblicato nell'Anno Santo 1900 da don Luigi Pannunzio

Lettere per una Madonna Addolorata scolpita dai Duprè. Ristampa del carteggio pubblicato nell'Anno Santo 1900 da don Luigi Pannunzio

di Fondazione Amalia Ciardi Duprè (a cura di)


Attualmente non disponibile, ma ordinabile (previsti 15/20 giorni lavorativi)
  • Editore: Il Valico
  • Collana: Arte
  • A cura di: Fondazione Amalia Ciardi Duprè
  • Data di Pubblicazione: 2017
  • EAN: 9788894201017
  • ISBN: 8894201015
  • Pagine: 176
  • Formato: brossura

Descrizione del libro

In occasione del bicentenario della nascita dello scultore Giovanni Duprè (1817 - 2017), il Valico Edizioni ha fatto uscire il libro intitolato "Lettere per una Madonna Addolorata scolpita dai Duprè". Il volume è curato dalla Fondazione Amalia Ciardi Duprè e contiene una presentazione firmata dalla stessa Amalia Ciardi Duprè, la scultrice oggi attiva a Firenze e pronipote di Giovanni Duprè. Contenuto dell'opera è la ripubblicazione di un carteggio scritto fra il 1877 e il 1882 e raccolto in un libro uscito nell'Anno Santo 1900 a cura del parroco, professore ginnasiale e letterato don Luigi Pannunzio. Il libro prende le mosse appunto da una lettera (la prima delle 70 di cui si compone il volume) che lo stesso don Luigi Pannunzio spedisce, sebbene titubante, il 10 ottobre 1877 a Giovanni Duprè a Firenze chiedendogli, per la sua chiesa di Sant'Emidio ad Agnone in Molise, una Madonna Addolorata. La statua verrà realizzata in terracotta policroma dalla figlia di Giovanni Duprè, Amalia, all'epoca già eletta socia onoraria dell'Accademia delle Belle Arti di Firenze, e sarà la prima di una serie di opere d'arte realizzate dai Duprè per la Parrocchia di Agnone.