€ 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Lessico famigliare
€ 12.00 € 11.28
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Lessico famigliare

Lessico famigliare

di Natalia Ginzburg


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Super ET
  • Data di Pubblicazione: maggio 2010
  • EAN: 9788806203054
  • ISBN: 8806203053
  • Pagine: 278
  • Formato: brossura
"Lessico famigliare" è il libro di Natalia Ginzburg che ha avuto maggiori e più duraturi riflessi nella critica e nei lettori. La chiave di questo straordinario romanzo è delineata già nel titolo. Famigliare, perché racconta la storia di una famiglia ebraica e antifascista, i Levi, a Torino tra gli anni Trenta e i Cinquanta del Novecento. E Lessico perché le strade della memoria passano attraverso il ricordo di frasi, modi di dire, espressioni gergali. Scrive la Ginzburg: "Noi siamo cinque fratelli. Abitiamo in città diverse, alcuni di noi stanno all'estero: e non ci scriviamo spesso. Quando c'incontriamo, possiamo essere, l'uno con l'altro, indifferenti, o distratti. Ma basta, fra noi, una parola. Basta una parola, una frase, una di quelle frasi antiche, sentite e ripetute infinite volte, nel tempo della nostra infanzia. Ci basta dire 'Non siamo venuti a Bergamo per fare campagna' o 'De cosa spussa l'acido cloridrico', per ritrovare a un tratto i nostri antichi rapporti, e la nostra infanzia e giovinezza, legata indissolubilmente a quelle frasi, a quelle parole". In appendice la Cronistoria di "Lessico famigliare" a cura di Domenico Scarpa e uno scritto di Cesare Garboli. Introduzione di Cesare Sagre.

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Natalia Ginzburg:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 8 recensioni)

4.0Una bella panoramica del periodo del fascismo, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Magnifica rievocazione delle vicende di una famiglia e di una cittadina intero attraverso le parole, i dialoghi quotidiane, le inflessioni dialettali, i periodi e gli intercalari ricorrenti. Il dialetto, le chiacchiere sparse diventano lo strumento per sviscerare e dipingere il difficile superamento degli anni della dittatura e della Seconda Guerra Mondiale. Il verbo dire è usato quasi ossessivamente per introdurre i dialogi riportati, eppure non annoia perché diventa quasi un riflesso involontario.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un capolavoro tutto italiano, 26-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto Lessico Familiare, per la prima volta, quando avevo circa 14 anni. Oggi ne ho molti di più e continuo a rileggerlo con immensa gioia.
Parole semplici ma che descrivono benissimo quello che l'autrice vuole.
Io rido sempre quando leggo come descrive il padre... Con quel suo lessico, appunto, un po' speciale
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ottima autobiografia, 25-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro che non ci si stanca mai di leggere, con tratti leggeri e precisi la Ginzburg descrive la sua famiglia, e tra voci e modi di dire racconta il suo mondo che tanto ha inciso nella sua vita di donna e di scrittrice. Libro piacevole e scorrevole, lo possono leggere tutti dopo i 12 anni, bene anche come testo di narrativa per ragazzi dai 12 in poi
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Splendido, 12-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Splendido racconto di famiglia la cui voce narrante e' prima bambina, adolescente e poi donna. Eventi, anche tragici, e persone si susseguono senza giudizio ma solo attraverso il racconto del vissuto.
In questa famiglia, come credo in molte, il 'lessico' tutto personale sarà la chiave per recuperare i ricordi in futuro, quando tutto e tutti saranno cambiati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Attuale, 05-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Difficile non immedesimarsi nell'uno o nell'altro dei personaggi descritti dalla Ginzburg, tratteggiati soprattutto attraverso quel" lessico famigliare" che segna indelebilmente la vita di ognuno. Già dalle prime pagine si entra in quel clima accogliente e quasi noto che ti fa sentire uno del gruppo. Bello! Da leggere in questi tempi in cui è necessario ridefinire il senso e il valore della famiglia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Originale, 29-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un bel libro. La storia è quella di una famiglia (come ci fa comprendere già il nome del libro) borghese, ebraica, ambientata tra gli anni trenta e cinquanta, dove riecheggiano modi di dire caratteristici, che finiscono per legale indissolubilmente tutti i membri della famiglia anche quando le vicende della vita e della storia gli porterà a percorrere strade diverse
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo!, 09-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Basta leggere le prime pagine del libro per sentirsi da subito un figlio adottivo della famiglia Ginzburg. Un testo che mantiene intatto nel tempo tutti gli elementi della rappresentazione teatrale della famiglia. Bellissimo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0divino, 03-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
mai un libro è riuscito a farmi sentire così parte integrata a sè. Quando lo finisci ti sembra proprio di conoscerle tutte quelle persone. Beppino è uno dei personaggi più divertenti che esistono in letteratura, e pensare che è esistito davvero così come lo si legge! Divino.
Ritieni utile questa recensione? SI NO